Alison Van Uytvanck

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Alison Van Uytvanck
Van Uytvanck RG18 (6) (42929302062).jpg
Alison Van Uytvanck nel 2018
Nazionalità Belgio Belgio
Altezza 173 cm
Peso 65 kg
Tennis Tennis pictogram.svg
Carriera
Singolare1
Vittorie/sconfitte 266 - 171 (60,87%)
Titoli vinti 3 WTA - 9 ITF
Miglior ranking 37ª (13 agosto 2018)
Ranking attuale 49ª (22 ottobre 2018)
Risultati nei tornei del Grande Slam
Australia Australian Open 1T (2014, 2015, 2016, 2018)
Francia Roland Garros QF (2015)
Regno Unito Wimbledon 4T (2018)
Stati Uniti US Open 1T (2014, 2015, 2016, 2017, 2018)
Doppio1
Vittorie/sconfitte 30 - 31 (49,18%)
Titoli vinti 1 WTA - 1 ITF
Miglior ranking 106ª (26 ottobre 2015)
Ranking attuale 186ª (22 ottobre 2018)
Risultati nei tornei del Grande Slam
Australia Australian Open 1T (2016, 2018)
Francia Roland Garros 1T (2018)
Regno Unito Wimbledon 3T (2015)
Stati Uniti US Open 1T (2014, 2015, 2018)
1 Dati relativi al circuito maggiore professionistico.
Statistiche aggiornate al 25 maggio 2015

Alison Van Uytvanck (Vilvoorde, 26 marzo 1994) è una tennista belga.

In carriera ha vinto 3 titoli WTA e 9 ITF in singolare, mentre nel doppio ha conquistato 1 titolo WTA e 1 ITF. Nei Grande Slam vanta come migliori risultati i quarti di finale raggiunti nell'Open di Francia 2015 e un ottavo di finale a Wimbledon 2018. In doppio vanta un terzo turno a Wimbledon 2015. Raggiunge il suo best ranking, posizione n° 39, il 9 luglio 2018; mentre in doppio la posizione n° 184 il 25 maggio 2015.

Biografiamodifica | modifica wikitesto

I genitori si chiamano René e Krista. Ha due fratelli: Brett (suo gemello) e Sean (più grande). Ha esordito nel tennis a 5 anni; la sua superficie preferita è l'erba.[1]

Carrieramodifica | modifica wikitesto

Nel 2011, Alison Van Uytvanck ha vinto 4 titoli in singolare nel circuito ITF a: Vale Do Lobo (Portogallo), Digione (Francia), Edimburgo e Sunderland. Ha anche raggiunto la finale a Tessenderlo, in Belgio, dove ha perso da Anna-Lena Grönefeld.

Ha preso parte nel maggio 2011 al torneo WTA di Bruxelles, dove entrando come qualificata ha perso al secondo turno contro la connazionale Yanina Wickmayer. In precedenza aveva battuto nell'ordine: Margalita Chakhnašvili, Laura Siegemund, Hsieh Su-wei e Patty Schnyder. Si è qualificata a giugno per il main draw del torneo di 's-Hertogenbosch, dove ha perso dalla romena Alexandra Dulgheru.

Nel 2012, ha vinto il quinto titolo di singolare nel circuito ITF a Glasgow, e ha raggiunto la finale a Kaarst, in Germania. Nel mese di febbraio, ha debuttato in Fed Cup contro la Serbia.

Ha preso parte nel 2012 al torneo WTA di Bruxelles grazie ad una wild card. In tale occasione ha sconfitto Ksenija Pervak al primo turno e poi ha battuto Chanelle Scheepers al secondo, riuscendo così a raggiungere per la prima volta in carriera i quarti di finale in un torneo WTA. Viene sconfitta dalla numero 3 del mondo Agnieszka Radwańska in due set.

Nel 2013, la Van Uytvank ha vinto il suo primo titolo WTA 125s vincendo il torneo di Taipei, in cui in finale ha sconfitto la connazionale Yanina Wickmayer per 6-4, 6-2.

2016modifica | modifica wikitesto

Partecipa al torneo di Auckland presentandosi come 8a testa di serie, ma viene sconfitta a sorpresa da Alexandra Dulgheru in rimonta per 6-1 2-6 4-6. A Hobart supera Carina Witthöft per 6-2 7-6, per poi perdere contro Eugenie Bouchard per 4-6 5-7. Nel primo Grande Slam dell'anno, l'Australian Open, viene sconfitta dalla 14esima testa di serie, Viktoryja Azaranka, la quale non le lascia nemmeno un game. Ad Acapulco viene sconfitta da Mariana Duque Mariño in rimonta per 6-4 4-6 4-6. A Monterrey supera senza grandi problematiche Irina Falconi per 6-4 6-2, ma perde agli ottavi dalla connazionale Kirsten Flipkens per 2-6 6-4 3-6. Esce al primo turno nei Mandatory: agli Indians Wells per mano di Kateryna Bondarenko (2-6 7-6 2-6) e a Miami da Peng Shuai (3-6 5-7). Nel torneo di 's-Hertogenbosch viene sconfitta dalla campionessa in carica, Belinda Bencic, per 2-6 6-4 6-7. Mentre in coppia con Jelena Janković si spinge fino alla semifinale. A Maiorca viene estromessa da Mariana Duque Mariño per 6-3 3-6 4-6. A Eastbourne supera le qualificaioni, per poi perdere contro Madison Brengle in rimonta per 7-6 6-7 2-6. A Wimbledon esce di scena per mano di Tara Moore per 3-6 2-6. Agli US Open supera le qualificazioni, per poi venire sconfitta da Wang Yafan per 3-6 6-7. Nel torneo del Quebec raggiunge i quarti di finale superando: Elica Kostova per 6-1 6-2 e Barbora Štefková per 6-4 6-3; perde contro Océane Dodin per 2-6 4-6.

2017: secondo torneo WTAmodifica | modifica wikitesto

Inizia l'anno prendendo parte agli Indians Wells venendo sconfitta nel primo turno di qualificazione. Non fa meglio a Miami. A Monterrey viene sconfitta da Carla Suárez Navarro per 2-6 4-6. All'Open di Francia supera le qualificazioni, estromette Naomi Ōsaka per 6-3 7-5, per poi perdere in rimonta contro la 9° testa di serie, Agnieszka Radwańska, per 7-6 2-6 3-6. A Wimbledon passa le qualificazioni, ma viene sconfitta da Ekaterina Makarova per 3-6 1-6. Nel torneo di Washington supera Jana Čepelová per 7-5 0-6 6-1, per poi venire estromessa da Julia Görges per 6-3 3-6 6-7. Agli US Open viene eliminata da Zheng Saisai per 4-6 6-3 1-6.

Nel torneo di Quebec raggiunge la finale sconfiggendo in ordine: Carol Zhao per 4-6 6-2 7-6; Marina Eraković per 6-4 7-6; Caroline Dolehide con un doppio 6-2; Tatjana Maria per 6-1 6-2. In finale trova la 3° testa di serie, Tímea Babos, contro la quale vincerà in rimonta per 5-7 6-4 6-1, vincendo così il suo secondo torneo WTA in carriera.

A Linza viene eliminata per 3-6 5-7 da Sorana Cîrstea. A Lussemburgo arriva agli ottavi finale dalle qualificazioni. Qui viene sconfitta da Mónica Puig per 6-7 6-7.

2018: primo ottavo di finale Slam e Top 30modifica | modifica wikitesto

Inizia l'anno perdendo contro Polona Hercog per 4-6 5-7 ad Auckland. A Hobart supera le qualificazioni, per poi perdere in rimonta contro Anna-Lena Friedsam per 6-4 6-7 4-6. Agli Australian Open perde contro Petra Martić per 56-7 3-6.

A Budapest vince il suo terzo torneo WTA superando in ordine: Océane Dodin per 6-3 6-2; Mihaela Buzărnescu per 6-1 6-0; Zhang Shuai per 6-2 6-4; Viktória Kužmová per 6-4 6-2 e la campionessa in carica, Dominika Cibulková, per 6-3 3-6 7-5.

Agli Indians Wells viene sconfitta da Julija Putinceva per 0-6 6-2 2-6. A Miami supera Kateryna Bondarenko per 36-7 7-5 6-1, per poi perdere contro Agnieszka Radwańska per 3-6 46-7. A Lugano estromette Océane Dodin per 6-4 6-2, venedo sconfitta nettamente agli ottavi da Camila Giorgi per 2-6 1-6. Ad Istanbul viene eliminata con un doppio 3-6 da Ajla Tomljanović. A Madrid viene sconfitta dalla connazionale Elise Mertens con un doppio 4-6. A Roma supera le qualificazioni, sconfigge Samantha Stosur per 66-78 6-3 6-2, per poi perdere contro la 2° testa di serie, Caroline Wozniacki, per 1-6 4-6. A Norimbera viene estromessa dalla connazionale Kirsten Flipkens con il risultato di 56-7 6-2 26-7. All'Open di Francia estromette Isabelle Wallace alla quale concede un solo game (6-1 6-0), per poi perdere contro Julia Görges per 5-7 56-7. Nel torneo di 's-Hertogenbosch elimina nettamente Richèl Hogenkamp per 6-1 6-2, ma viene sconfitta a sorpresa in rimonta da Viktória Kužmová per 6-3 46-7 2-6. A Maiorca non fa meglio venendo sconfitta negli ottavi di finale da Sofia Kenin per 6-2 4-6 4-6.

Nel torneo di Wimbledon supera in ordine: Polona Hercog con un doppio 6-2; la campionessa in carica, Garbiñe Muguruza, per 5-7 6-2 6-1; e Anett Kontaveit per 6-2 6-3. Grazie a queste vittorie arriva per la prima volta in carriera agli ottavi di finale in uno Slam e sale alla posizione n° 39 migliorando il suo best ranking. Gli ottavi la vedono opposta a Dar'ja Kasatkina dalla quale verrà rimontata per 7-66 3-6 2-6.

Vita privatamodifica | modifica wikitesto

Ha fatto il coming out a Wimbledon 2018 dopo la vittoria nel secondo turno contro la campionessa in carica e n° 3 del mondo, Garbiñe Muguruza, baciando la sua compagna Greet Minnen per festeggiare a bordo campo. Anche la Minnen è una tennista.[2]

Statistichemodifica | modifica wikitesto

Singolaremodifica | modifica wikitesto

Vittorie (3)modifica | modifica wikitesto

Legenda
Grande Slam (0)
Ori Olimpici (0)
WTA Finals (0)
Premier Mandatory (0)
Premier 5 (0)
Premier (0)
International (2)
WTA 125s (1)
N. Data Torneo Superficie Avversaria in finale Punteggio
1. 10 novembre 2013 Taiwan OEC Taipei Ladies Open, Taipei Sintetico (i) Belgio Yanina Wickmayer 6-4, 6-2
2. 17 settembre 2017 Canada Coupe Banque Nationale, Québec Sintetico (i) Ungheria Tímea Babos 5-7, 6-4, 6-1
3. 25 febbraio 2018 Ungheria Hungarian Ladies Open, Budapest Cemento (i) Slovacchia Dominika Cibulková 6-3, 3-6, 7-5

Doppiomodifica | modifica wikitesto

Vittorie (1)modifica | modifica wikitesto

Legenda
Grande Slam (0)
Ori Olimpici (0)
WTA Finals (0)
Premier Mandatory (0)
Premier 5 (0)
Premier (0)
International (1)
WTA 125s (0)
N. Data Torneo Superficie Compagna Avversarie in finale Punteggio
1. 20 ottobre 2018 Lussemburgo BGL Luxembourg Open, Lussemburgo Cemento (i) Belgio Greet Minnen Bielorussia Vera Lapko
Lussemburgo Mandy Minella
7-6(3), 6-2

Sconfitte (2)modifica | modifica wikitesto

Legenda
Grande Slam (0)
Argenti Olimpici (0)
WTA Finals (0)
Premier Mandatory (0)
Premier 5 (0)
Premier (1)
International (0)
WTA 125s (1)
N. Data Torneo Superficie Compagna Avversarie in finale Punteggio
1. 10 novembre 2013 Taiwan OEC Taipei Ladies Open, Taipei Sintetico (i) Germania Anna-Lena Friedsam Francia Caroline Garcia
Kazakistan Jaroslava Švedova
3-6, 3-6
2. 15 febbraio 2015 Belgio Proximus Diamond Games, Anversa Cemento (i) Belgio An-Sophie Mestach Spagna Anabel Medina Garrigues
Spagna Arantxa Parra Santonja
4-6, 6-3, [5-10]

Risultati in progressionemodifica | modifica wikitesto

Sigla Risultato
V Vincitore
F Finalista
SF Semifinalista
O Oro olimpico
A Argento olimpico
SF Bronzo olimpico
QF Quarti di Finale
4T Quarto turno
3T Terzo turno
2T Secondo turno
1T Primo turno
RR Round Robin
LQ Turno di qualificazione
A Assente
ND Non disputato
Legenda superfici
Cemento
Terra battuta
Erba
Superficie variabile

Singolaremodifica | modifica wikitesto

Torneo 2012 2013 2014 2015 V–S
Tornei del Grande Slam
Australian Open A A 1T 1T 0–2
Open di Francia A A 1T 0–1
Wimbledon A Q2 2T 1–1
US Open A Q3 1T 0–1
Vittorie–sconfitte 0-0 0–0 1–4 0-1 1–5

Altri progettimodifica | modifica wikitesto

Notemodifica | modifica wikitesto

Collegamenti esternimodifica | modifica wikitesto