Angelo Conti (agostiniano)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Angelo Conti, noto anche come Angelo da Foligno (Foligno, 1226Foligno, 27 agosto 1312), è stato un religioso italiano. Sacerdote dell'Ordine di Sant'Agostino, il suo culto come beato è stato confermato da papa Leone XIII nel 1891.

Biografiamodifica | modifica wikitesto

Appartenente alla nobile famiglia Conti di Foligno, abbracciò ventenne la vita religiosa tra i giambonini ricevendo l'abito dalle mani del fondatore in un eremo presso Cesena. Nel 1248 fu inviato a fondare il convento di Sant'Agostino a Foligno; nel 1258, insieme con il confratello Ugolino, diede inizio al convento di Gualdo Cattaneo e nel 1275 istituì il convento di Monte Falco.[1]

Il cultomodifica | modifica wikitesto

Il suo corpo è venerato nella chiesa di Sant'Agostino a Foligno.[1]

Papa Leone XIII, con decreto dell'11 marzo 1891, ne confermò il culto con il titolo di beato.[2]

Il suo elogio si legge nel martirologio romano al 27 agosto.[3]

Notemodifica | modifica wikitesto

  1. ^ a b Agostino M. Giacomini, BSS, vol. I (1961), col. 1238.
  2. ^ Index ac status causarum (1999), p. 407.
  3. ^ Martirologio romano (2004), p. 673.

Bibliografiamodifica | modifica wikitesto

  • Il martirologio romano. Riformato a norma dei decreti del Concilio ecumenico Vaticano II e promulgato da papa Giovanni Paolo II, LEV, Città del Vaticano 2004.
  • Congregatio de Causis Sanctorum, Index ac status causarum, Città del Vaticano 1999.
  • Filippo Caraffa e Giuseppe Morelli (curr.), Bibliotheca Sanctorum (BSS), 12 voll., Istituto Giovanni XXIII nella Pontificia Università Lateranense, Roma 1961-1969.