Banca Popolare di Sondrio

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Banca Popolare di Sondrio ScpA
Logo
StatoItalia Italia
Forma societariaBanca popolare
Borse valoriBorsa Italiana: BPSO
Fondazione4 marzo 1871; 147 anni fa a Sondrio
Fondata dacomitato promotore formato da alcuni valtellinesi
Sede principaleSondrio
Persone chiave
SettoreBancario
Prodottiservizi finanziari
Utile netto€ 118 milioni (2017)
Dipendenti2702 (2017)
Sito web

La Banca Popolare di Sondrio, società cooperativa per azioni, è capogruppo dell'omonimo gruppo bancario.

La banca è quotata alla Borsa di Milano nell'indice FTSE Italia Mid Cap (Codice ISIN IT0000784196).

Storiamodifica | modifica wikitesto

La banca venne fondata a Sondrio il 4 marzo 1871, una delle prime banche popolari italiane ispirate al movimento popolare cooperativo del credito propugnato in Italia da Luigi Luzzatti.

L'istituzione della banca contribuì a dare avvio allo sviluppo economico della Valtellina: stante le caratteristiche periferiche della economia valtellinese, essa ha sempre goduto di una scarsa concentrazione degli impieghi, distribuiti presso numerosissime famiglie, professionisti, imprese di piccole dimensioni e qualche impresa di grande dimensione.

L'attività iniziò con due sportelli: presso la sede centrale di Sondrio e presso la filiale di Morbegno. Fra il 1881 ed il 1962 furono aperte in valle altre dodici filiali, passate a 18 entro il 1970.

Fra i numerosi soci della banca vengono ricordati gli economisti Fabio Besta e Ezio Vanoni.

Banca Popolare di Sondrio ha mostrato interesse verso Cassa di Risparmio di Cento, portando a termine la due diligence. Questo operazione permette a PopSondrio di espandersi nel territorio emiliano, tramite CariCento, presente nelle provincie di Ferrara, Modena, Bologna e Ravenna. [1]

Datimodifica | modifica wikitesto

Il capitale sociale della banca, pari a circa 1.360 milioni di euro, è distribuito fra oltre 175.000 Soci, che in larga parte sono pure clienti. Il patrimonio netto assomma a circa 2.309 milioni di euro escluso l'utile d'esercizio che al 31 dicembre 2017 è stato di 118 milioni €[2].

Al 4 febbraio 2011 risultava essere l'ottava banca italiana[3] nella classifica delle 15 banche più capitalizzate quotate sulla borsa italiana.

Al 31 dicembre 2017, la banca risultava operativa con un totale di 343 filiali.

In data 31 Ottobre 2018, la Banca Popolare di Sondrio ha portato a compimento la due diligence sulla Cassa di Risparmio di Cento e ha sottoscritto con la Fondazione e la Holding CR Cento il contratto di acquisizione della maggioranza del capitale della Spa. L'operazione avverrà in due fasi e prevede una parte in contante, 6,5 milioni di euro e uno scambio di azioni. La Fondazione Cassa di Risparmio di Cento acquisisce il 2% del capitale di Banca Popolare di Sondrio. [4]

Gruppo bancariomodifica | modifica wikitesto

Il Gruppo bancario Banca Popolare di Sondrio è composto dalla capogruppo Banca Popolare di Sondrio, dalle controllate:

  • Banca Popolare di Sondrio (SUISSE) SA, istituto di credito di diritto elvetico con sede a Lugano (Svizzera),
  • Factorit Spa, operante nell'anticipazione, nell'incasso di crediti commerciali e nei servizi connessi, con sede a Milano,
  • Sinergia Seconda Srl, immobiliare strumentale, con sede a Milano,
  • Popso Covered Bond Srl, veicolo funzionale al programma di emissione di obbligazioni bancarie garantite, con sede a Conegliano (Tv),
  • Banca della Nuova Terra Spa, società operante sia nel sostegno dei comparti agricoltura e agroalimentare sia al servizio di famiglie e privati, con sede a Milano.
  • Cassa di Risparmio di Cento SPA, istituto di credito fondato nel 1844 e operante nelle provincie di Ferrara, Bologna, Modena e Ravenna.

Tra le società partecipate Pirovano Stelvio spa, struttura alberghiera al Passo dello Stelvio.

Presenza sul territoriomodifica | modifica wikitesto

La Banca è presente nelle seguenti regioni:

Notemodifica | modifica wikitesto

  1. ^ Popolare di Sondrio acquisisce Cari Cento - MilanoFinanza.it, su www.milanofinanza.it. URL consultato il 1º novembre 2018.
  2. ^ Banca Popolare di Sondrio - Esercizio 2017
  3. ^ Dati in miliardi di euro, aggiornati al 26 marzo 2010 e forniti da Borsa Italiana SpA. La classifica non tiene conto quindi di alcune grandi banche italiane come BNL e Antonveneta non più quotate perché rilevate da gruppi stranieri e di Mediolanum e UGF, in quanto gruppi comprendenti anche attività assicurative
  4. ^ Popolare di Sondrio acquisisce Cari Cento - MilanoFinanza.it, su www.milanofinanza.it. URL consultato il 1º novembre 2018.

Collegamenti esternimodifica | modifica wikitesto