Benthos

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Benthos
Benthos

Il benthos (o bentos, dal greco βένθος "abisso"[1][2]) è la categoria ecologica che comprende gli organismi acquatici, sia d'acqua dolce sia marini, che vivono in stretto contatto con il fondo o fissati ad un substrato solido[3].

Descrizionemodifica | modifica wikitesto

Oltre a pressoché tutte le alghe pluricellulari, comprende animali che camminano o strisciano, animali sessili e tubicoli, ossia che vivono nel sedimento della superficie del fondale marino, entro tane scavate e solitamente comunicanti con la superficie del fondale tramite un'apertura[4].

Gli organismi bentonici possono essere suddivisi in base alle dimensioni[5][6][7][8]:

Per quanto riguarda gli ecosistemi d'acqua dolce definiti lotici, ovvero i corsi d'acqua superficiali quali fiumi e torrenti, ospitano una comunità macrobentonica molto diversificata, sia in termini di gruppi tassonomici presenti, sia di posizione occupata nella rete trofica.

Individui bentonici appartengono ad esempio ai Phylum Arthropoda, Annelida e Mollusca.
Tra gli Arthropoda si annovera la classe degli Hexapoda, con individui appartenenti tra gli altri Ordini dei Plecoptera, Ephemeroptera, Trichoptera e Odonata.
Tra gli Annelida, la classe degli Hirudinea ed Oligochaeta.
Infine, tra i Mollusca la classe dei Bivalvia e dei Gastropoda.

Per quanto riguarda i diversi livelli della rete trofica dei corsi d'acqua superficiali, occupano principalmente 6 diverse categorie[8][9][10][11]:

  • Frammentatori: sono detritivori che si nutrono di depositi di materiale organico grossolano, nutrendosi ad esempio delle foglie degli alberi cadute nell'acqua
  • Collettori: si nutrono di particelle minute di sostanza organica, di diametro inferiore ai 2 mm
  • Raccoglitori: raccolgono la sostanza organica dal sedimento
  • Filtratori: trattengono con un apparato boccale appositamente conformato le minuscole particelle di cibo e i batteri veicolati dalla corrente
  • Pascolatori e raschiatori: hanno appendici boccali idonee a raccogliere o raschiare le patine algali o il materiale organico attaccato al substrato.
  • Predatori: Sono carnivori, predatori di altri invertebrati d'acqua dolce oppure parassiti di vertebrati di dimensioni superiori.

Costituiscono, inoltre, la maggiore fonte di cibo per gli altri predatori acquatici, come ad esempio i pesci, creando l'interconnessione trofica tra gli organismi microscopici e i vertebrati di maggiori dimensioni.

Galleria d'immaginimodifica | modifica wikitesto

Notemodifica | modifica wikitesto

  1. ^ BENTHOS, su treccani.it. URL consultato il 25 novembre 2018.
  2. ^ benthos, su treccani.it. URL consultato il 25 novembre 2018.
  3. ^ benthos nell'Enciclopedia Treccani, su treccani.it. URL consultato il 23 aprile 2022.
  4. ^ Carol M. Lalli e Timothy R. Parsons, Benthos, in Biological Oceanography: An Introduction, Elsevier, 1997, pp. 177–195, DOI:10.1016/b978-075063384-0/50063-3, ISBN 9780750633840.
  5. ^ M. N. Sokolova, Feeding and trophic structure of the deep-sea macrobenthos, Enfield, NH, Science Publishers, 2000, ISBN 978-1-57808-090-8, OCLC 46724477.
  6. ^ web.archive.org (PDF), su sabella.mba.ac.uk. URL consultato il 23 aprile 2022 (archiviato dall'url originale l'11 novembre 2007).
  7. ^ (EN) microbenthos | biology | Britannica, su britannica.com. URL consultato il 23 aprile 2022.
  8. ^ a b rac-spa.org (PDF).
  9. ^ FEN 222_4: Classification of benthos-Based on size, su ecoursesonline.iasri.res.in. URL consultato il 23 aprile 2022.
  10. ^ ANU RADHA, Benthos - types and their role in ecosystem, 7 giugno 2019. URL consultato il 23 aprile 2022.
  11. ^ (EN) RAHUL MEHROTRA, Kat, Classification of Benthic Fauna – Muck Special, su newheavendiveschool.com. URL consultato il 23 aprile 2022.

Voci correlatemodifica | modifica wikitesto

Altri progettimodifica | modifica wikitesto

Collegamenti esternimodifica | modifica wikitesto

Controllo di autoritàThesaurus BNCF 30892 · LCCN (ENsh85013210 · J9U (ENHE987007283271205171 · NDL (ENJA00572775
  Portale Ecologia e ambiente: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di ecologia e ambiente