Caro Michele (romanzo)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Caro Michele
AutoreNatalia Ginzburg
1ª ed. originale1973
Genereromanzo
Sottogenereromanzo epistolare
Lingua originale italiano
ProtagonistiMichele
Altri personaggiAngelica, Adriana, Osvaldo, Mara, Viola

Caro Michele è un romanzo epistolare scritto da Natalia Ginzburg nel 1973. Dal libro è stato tratto, nel 1976, l'omonimo film.

Tramamodifica | modifica wikitesto

Michele è un ventitrenne nel 1970. La sua storia, quella di alcuni familiari e di alcuni loro conoscenti, viene narrata tramite le lettere che la madre, la sorella e una sua ex fiamma gli spediscono ai vari indirizzi che nei mesi il ragazzo abita. Michele è un ragazzo un po' sbandato, molto apprezzato dal padre e molto poco dalla madre, che l'ha sempre considerato un inconcludente, anche se, come lei stessa ammette, non lo conosce affatto. Nel corso del 1970 e del 1971 il ragazzo riceve svariate lettere dalla madre e dalla sorella Angelica, alle quali risponderà di rado e in modo fugace, aumentando così il rancore della madre verso di lui. Il ragazzo riceve spesso anche le lettere di Mara, una ragazza con la quale ha avuto una breve avventura e che ora ha un figlio che potrebbe anche essere suo.

Edizionimodifica | modifica wikitesto

Letteratura Portale Letteratura: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di letteratura