Centro Olímpico de Tênis

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Centro Olímpico de Tênis
Maria Esther Bueno Stadion.jpg
Lo stadio principale del complesso
Informazioni
StatoBrasile Brasile
UbicazioneBarra da Tijuca
Inizio lavori2013
Inaugurazione2015
Costo191 000 000 R$
Mat. del terrenoCemento
ProprietarioCittà di Rio de Janeiro
ProgettoGerkan, Marg und Partner
Intitolato aMaria Bueno
Capienza
Posti a sedere18 250
Mappa di localizzazione

Coordinate: 22°58′43.76″S 43°23′46.98″W / 22.978822°S 43.396382°W-22.978822; -43.396382

Il Centro Olímpico de Tênis è un impianto tennistico costruito a Barra da Tijuca, all'interno del parco olimpico di Rio de Janeiro, in occasione dei Giochi Olimpici del 2016. Il complesso si compone di 16 campi da tennis; il campo principale è l'Estádio Maria Bueno da 10 000 posti a cui si aggiungono poi uno da 5 000, uno da 3 000 e infine uno da 250.[1]

Storiamodifica | modifica wikitesto

La costruzione del complesso è iniziata nel novembre 2013, nel luogo un tempo occupato dal Circuito di Jacarepaguá.[2] L'inaugurazione del campo centrale è quindi avvenuta il 10 dicembre 2015 alla presenza del sindaco di Rio de Janeiro Eduardo Paes; è stata inoltre la prima struttura del parco olimpico ad essere completata.[3]

Al momento dell'inaugurazione, il campo centrale da 10 000 posti è stato intitolato a Maria Bueno, una ex giocatore di tennis brasiliana che è diventata la prima donna ad aver vinto tutti e quattro i tornei di doppio femminile del Grande Slam in un anno.[4] Il complesso ha poi ospitato come test preolimpico il Masters Cup Brasil 2015.[5]

Nel 2016, l'impianto ha ospitato, appunto, le gare di tennis dei Giochi della XXXI Olimpiade e anche le gare di tennis in carrozzina dei XV Giochi paralimpici estivi.[6] Dopo i giochi, insieme ad altre strutture del parco olimpico di Barra da Tijuca, andrà a costituire il Centro Olímpico de Treinamento.[7]

Notemodifica | modifica wikitesto

  1. ^ (PT) Centro Olímpico de Tênis, su gov.br. URL consultato il 20 luglio 2016.
  2. ^ (PT) Centro Olímpico de Tênis, su globo.com. URL consultato il 20 luglio 2016.
  3. ^ (PT) Quadra central do Centro Olímpico de Tênis é entregue, su brasil2016.gov.br, 10 dicembre 2015. URL consultato il 20 luglio 2016.
  4. ^ (PT) Carol Fontes, Paes inaugura arena olímpica de tênis em homenagem a Maria Esther Bueno, su globo.com, 12 dicembre 2015. URL consultato il 20 luglio 2016.
  5. ^ (PT) Evento-teste de tênis inaugura o Parque Olímpico, ainda inacabado, su globo.com, 12 dicembre 2015. URL consultato il 20 luglio 2016.
  6. ^ (PT) Centro Olímpico de Tênis, su rio2106.com. URL consultato il 20 luglio 2016.
  7. ^ (PT) Paes inaugura quadras de tênis e compara obras a Londres, su esportes.terra.com.br, 11 dicembre 2015. URL consultato il 20 luglio 2016.

Altri progettimodifica | modifica wikitesto

Collegamenti esternimodifica | modifica wikitesto