Comando logistico dell'Esercito

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Comando logistico dell'Esercito
Distintivo del Comando Logistico dell'Esercito.png
Stemma del Comando Logistico dell'Esercito.
Descrizione generale
Attiva12 aprile 2006 - oggi
NazioneItalia Italia
ServizioCoat of arms of the Esercito Italiano.svg Esercito Italiano
Tipologistica
Compiti
Caserma "Bianchi"Via Nomentana, 274 Roma
SoprannomeCOMLOG
Anniversari21 aprile
Sito internetsu www.esercito.difesa.it
Parte di
Reparti dipendenti
  • Comando Trasporti e Materiali;
  • Comando Commissariato;
  • Comando Sanità e veterinaria;
  • Comando Tecnico degli Ingegneri.
  • Policlinico Militare di Roma
  • Nucleo Ispettivo Centrale
Comandanti
Comandante attualeGenerale di corpo d'armata Francesco Paolo Figliuolo
Voci su unità militari presenti su Wikipedia

Il Comando logistico dell'Esercito è un alto comando dell'esercito italiano facente parte delle aree di vertice.

Ha sede a Roma presso la Caserma "Bianchi" in via Nomentana 274, e si occupa e della gestione e lo sviluppo delle attività di comando, coordinamento e controllo nei confronti di tutte le formazioni logistiche della forza armata.

Storiamodifica | modifica wikitesto

Nato nel 1997 con la riorganizzazione dell'area tecnico industriale della Difesa, come "Ispettorato logistico dell'Esercito". Vi confluiscono:

  • Comando del Corpo di sanità dell'Esercito
  • Comando del Corpo veterinario dell'Esercito
  • Comando del Corpo di commissariato dell'Esercito
  • Comando del Corpo di amministrazione dell'Esercito
  • Comando dei servizi trasporti e materiali dell'Esercito
  • Comando materiali dell'AVES
  • Comando del Corpo tecnico dell'Esercito[1]

L'attuale comando è stato costituito nel 2006[2].

Organizzazionemodifica | modifica wikitesto

È strutturato in :

  • Stato Maggiore
  • Comando Trasporti e Materiali;
  • Comando Commissariato;
  • Comando Sanità e veterinaria;
  • Comando Tecnico degli Ingegneri.
  • Policlinico Militare di Roma
  • Nucleo Ispettivo Centrale

Dislocazione territorialemodifica | modifica wikitesto

  • Polo di Mantenimento Pesante Nord di Piacenza
  • Polo di Mantenimento dei Mezzi di Telecomunicazione Elettronici e Optoelettronici di Roma
  • Polo di Mantenimento Pesante Sud di Nola
  • Polo di Mantenimento delle Armi Leggere di Terni

Reparti dipendentimodifica | modifica wikitesto

Attivitámodifica | modifica wikitesto

La funzione di mantenimento consiste nello svolgere tutte quelle attività inerenti alla manutenzione, riparazione ed aggiornamento dei mezzi e dei sistemi d'arma dell'esercito.

Nel settore delle trasmissioni e delle telecomunicazioni, tali attività sono affidate al "Polo di Mantenimento dei Mezzi di Telecomunicazione, Elettronici e Optoelettronici" - Pol.Mant.E.O - e ai due battaglioni di sostegno TLC, il 184º "Cansiglio" (per l'area nord) e il 44º "Penne" (per l'area sud).

Notemodifica | modifica wikitesto

  1. ^ D.Lgs. 28 novembre 1997, n. 464. Riforma strutturale delle Forze armate
  2. ^ http://www.esercito.difesa.it/organizzazione/capo-di-sme/comando-logistico-esercito/Pagine/COMLOG-La-Storia.aspx

Voci correlatemodifica | modifica wikitesto