Expedition 20

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Expedition 20
ISS Expedition 20 Patch.svg
Statistiche missione
Nome missioneExpedition 20
Inizio missione29 maggio 2009
Fine missione11 ottobre 2009
Membri equipaggio6
Tempo di permanenza6 Mesi
Lancio e rientro
Data di lancio27 maggio 2009
Luogo di lancioBaikonur, Cape Canaveral
Velivoli utilizzatiSojuz TMA-14, STS-127, Sojuz TMA-15, STS-128
Data di atterraggionovembre 2009
Fotografia dell'equipaggio
The ISS Expedition 20.jpg
Da sx: Thirsk, De Winne, Barratt, Padalka, Stott, Romanenko, Kopra, Wakata
Missioni Expedition
PrecedenteSuccessiva
Expedition 19 Expedition 21
Le date sono espresse in UTC

L'Expedition 20 è il ventesimo equipaggio della Stazione Spaziale Internazionale. La Sojuz TMA-15 lanciata dal Cosmodromo di Bajkonur alle 10:34 UTC del 27 maggio 2009.[1] La navetta si è agganciata alla stazione nel 29 maggio 2009, ufficialmente per cambiare l'equipaggio dalla Expedition 19 all'Expedition 20.[2]

L'Expedition 20 ha visto per la prima priva volta un equipaggio di sei membri a vivere nella stazione.[3] Per completare l'equipaggio di sei membri ci sono voluti due diversi voli Sojuz-TMA (ogni Sojuz-TMA può avere a bordo solo tre persone): Sojuz TMA-14 che ha portato l'equipaggio dell'Expedition 19 il 26 marzo 2009, e la Sojuz TMA-15 il 27 maggio 2009.

Gennadij Padalka è il primo comandante della stazione con i sei membri di equipaggio, e il primo comandante di due expedition consecutive (Expedition 19 e 20). Nicole Stott è l'ultimo astronauta che ha raggiunto la stazione con la missione STS-128.

Koichi Wakata ha effettuato un esperimento che ha previsto che lui non si cambiasse le sue mutande per poter sperimentare della nuova biancheria intima appositamente disegnata. Pur avendola portata per un mese senza lavarla o cambiarla non ha sviluppato cattivi odori.[4]

Equipaggiomodifica | modifica wikitesto

Ruolo Maggio – Luglio 2009 Luglio – Agosto 2009 Agosto – Ottobre 2009
Comandante Russia Gennadij Padalka, Roscosmos
Terzo volo
Ingegnere di volo 1 Stati Uniti Michael Barratt, NASA
Primo volo
Ingegnere di volo 2 Giappone Koichi Wakata, JAXA
Terzo volo
Stati Uniti Timothy Kopra, NASA
Primo volo
Stati Uniti Nicole Stott, NASA
Primo volo
Ingegnere di volo 3 Russia Roman Romanenko, Roscosmos
Primo volo
Ingegnere di volo 4 Belgio Frank De Winne, ESA
Secondo volo
Ingegnere di volo 5 Canada Robert Thirsk, CSA
Secondo volo

Equipaggio di riservamodifica | modifica wikitesto

Attività extraveicolarimodifica | modifica wikitesto

Missione Astronauta Inizio (UTC) Fine (UTC) Durata
Expedition 20
EVA 1
Gennadij Padalka
Michael Barratt
5 giugno 2009
7:52
5 giugno 2009
12:46
4 ore e 54 minuti
Preparazione per il trasferimento del modulo di servizio Zvezda in vista dell'arrivo del modulo Poisk (precedentemente noto come Mini-Research Module 2), installazione di un'antenna per il modulo, fotografata un'antenna per una valutazione a terra, fotografato la gru Strela-2.[5][6]
Expedition 20
EVA 2
Gennadij Padalka
Michael Barratt
10 giugno 2009
6:55
10 giugno 2009
7:07
12 minuti
Passeggiata all'interno del modulo Zvezda depressurizzato per sostituire uno dei boccaporti con un cono di attracco, in preparazione dell'arrivo del modulo Poisk. Il Poisk, che verrà lanciato successivamente a queste attività preparatorie, ha la funzione di porta di attracco supplementare per i moduli russi[7][8]

indica le passeggiate effettuate uscendo dal modulo russo Pirs con le tute russe Orlan.

Il 3 luglio 2009 i membri della spedizione hanno sganciato il veicolo Sojuz TMA-14 dalla porta di poppa del modulo di servizio Zvezda e pilotato fino al modulo di attracco Pirs; tutto ciò in modo da liberare la via per l'arrivo della navetta per i rifornimenti Progress.[9]

Notemodifica | modifica wikitesto

  1. ^ NASA HQ, Expedition 20 Crew Launches from Baikonur, NASA, 24 maggio 2009. URL consultato il 4 giugno 2009.
  2. ^ NASA HQ, Expedition 20 Crew Docks with Space Station, NASA, 29 maggio 2009. URL consultato il 4 giugno 2009.
  3. ^ NASA HQ, NASA Assigns Space Station Crews, Updates Expedition Numbering, NASA, 2008. URL consultato il 21 novembre 2008.
  4. ^ BBC NEWS | Science & Environment | Astronaut wore pants for a month.
  5. ^ William Harwood for CBS News, Successful spacewalk ends, Spaceflightnow.com, 5 giugno 2009. URL consultato il 5 giugno 2009.
  6. ^ NASA, Expedition 20 Press Kit (PDF), NASA, marzo 2009. URL consultato il 4 giugno 2009.
  7. ^ David Korth, Expedition 20 Spacewalk Flight Director, Expedition 20 Spacewalk Briefing Materials (JPG), NASA, 4 giugno 2009. URL consultato il 10 giugno 2009.
  8. ^ Russian "Internal" Spacewalk Complete, NASA, 10 giugno 2009. URL consultato il 6 luglio 2009.
  9. ^ Station Crew Completes Soyuz Move, spacefellowship.com, 3 luglio 2009. URL consultato il 6 luglio 2009.

Altri progettimodifica | modifica wikitesto

Collegamenti esternimodifica | modifica wikitesto

Astronautica Portale Astronautica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Astronautica