Federazione nazionale Ordini dei Tecnici sanitari di radiologia medica e delle professioni sanitarie tecniche, della riabilitazione e della prevenzione

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
FNO TSRM e PSTRP
Logo FNO TSRM PSTRP .jpg
StatoItalia Italia
Istituito2018
PresidenteTeresa Calandra
SedeRoma
IndirizzoVia Magna Grecia, 30/A
Sito webwww.tsrm.org

La Federazione nazionale Ordini dei Tecnici sanitari di radiologia medica, delle professioni sanitarie tecniche, della riabilitazione e della prevenzione (acronimo: FNO TSRM e PSTRP), nasce a seguito dell’entrata in vigore della Legge 11 gennaio 2018, n. 3 “Delega al Governo in materia di sperimentazione clinica di medicinali nonché disposizioni per il riordino delle professioni sanitarie e per la dirigenza sanitaria del Ministero della salute "[1]

Esso è un Ente pubblico non economico[2] sussidiario dello Stato, che raccoglie tutti i 61 ordini professionali[3] delle province della Repubblica Italiana, in rappresentanza di ben 19 professioni sanitarie[4] e 61 Ordini provinciali e interprovinciali. Fino al 2018 i Tecnici Sanitari di Radiologia Medica erano raccolti nella Federazione nazionale dei Collegi dei Tecnici sanitari di radiologia medica istituita nel 1965 con la legge n° 1103. Al 31/12/2017 la Federazione era rappresentativa di 61 Collegi provinciali e interprovinciali, con un totale di circa 28.200 Tecnici Sanitari di Radiologia Medica iscritti ai relativi Albi professionali. Si stima che la neo costituita Federazione, in attesa del censimento ufficiale e della istituzione dei relativi albi professionali (provinciali e interprovinciali), rappresenti circa 220.000 professionisti sanitari.

In seguito alla riforma, la FNO TSRM e PSTRP accoglie anche gli assistenti sanitari, scorporati precedentemente nei Collegi IPAVSI, ora Federazione nazionale degli ordini delle professioni infermieristiche, e i Massofisioterapisti, nell'apposito elenco speciale ad esaurimento.

Il primo congresso nazionale si è svolto presso il Palacongressi di Rimini dal 11 al 13 Ottobre 2019.

Professioni afferentimodifica | modifica wikitesto

Professione Riferimenti normativi
Tecnico sanitario di radiologia medica D.M. 14.09.1994, n. 746 (G.U. 09.01.1995, n. 6)
Tecnico audiometrista D.M. 14.09.1994, n. 667 (G.U. 03.12.1994, n. 283)
Tecnico sanitario di laboratorio biomedico D.M. 14.09.1994, n. 745 (G.U. 09.01.1995, n. 6)
Tecnico di neurofisiopatologia D.M. 15.03.1995, n. 183 (G.U. 20.05.1995, n. 116)
Tecnico ortopedico D.M. 14.09.1994, n. 665 (G.U. 03.12.1994, n. 283)
Tecnico audioprotesista D.M. 14.09.1994, n. 668 (G.U. 03.12.1994, n. 283)
Tecnico della fisiopatologia cardiocircolatoria e perfusione cardiovascolare D.M. 27.07.1998, n. 316 (G.U. 01.09.1998, n. 203)
Igienista dentale D.M. 15.03.1999, n. 137 (G.U. 18.05.1999, n. 114)
Dietista D.M. 14.09.1994, n. 744 (G.U. 09.01.1995, n. 6)
Podologo D.M. 14.09.1994, n. 666 (G.U. 03.12.1994, n. 283)
Fisioterapista D.M. 14.09.1994, n. 741 (G.U. 09.01.1995, n. 6)
Logopedista D.M. 14.09.1994, n. 742 (G.U. 09.01.1995, n. 6)
Ortottista - Assistente di oftalmologia D.M. 14.09.1994, n. 743 (G.U. 09.01.1995, n. 6)
Terapista della neuro e psicomotricità dell'età evolutiva D.M. 17.01.1997, n. 56 (G.U. 14.03.1997, n. 61)
Tecnico della riabilitazione psichiatrica D.M. 29.03.2001, n.182 (G.U. 19.05.2001, n.115)
Terapista occupazionale D.M. 17.01.1997, n. 136 (G.U. 25.05.1997, n. 119)
Educatore professionale socio sanitario D.M. 08.10.1998, n.520 (G.U. 28.04.1999, N. 98)
Tecnico della prevenzione nell'ambiente e nei luoghi di lavoro D.M. 17.01.1997, n. 58 (G.U. 14.03.1997, n. 61)
Assistente sanitario D.M. 17.01.1997, n. 69 (G.U. 27.03.1997, n. 72)
Massofisioterapista L.19.05.1971, n. 403; L. 30.12.2018, n. 145

L.1.02.2006 n. 43, comma 2, art. 1

Storiamodifica | modifica wikitesto

La storia della FNO TSRM e PSTRP attraversa le vicende che hanno coinvolto le organizzazioni nazionali dei Tecnici di Radiologia fino alla attuale riforma che coinvolge anche le altre realtà professionali.

Nel 1964 si fondò l’Associazione nazionale dei tecnici italiani di radiologia (ANTIR).

Nel 1968 il DPR n. 680 regolamenta la formazione del Tecnico di radiologia.

Nel 1969 si costituì la Federazione nazionale Collegi professionali Tecnici di radiologia medica con lo scopo di promuovere la tutela della professionalità dei suoi iscritti a vantaggio dei bisogni di salute della cittadinanza.

Nel 1983 grazie alla L.25, l’arte ausiliaria sanitaria di tecnico di radiologia medica è sostituita dalla professione di Tecnico sanitario di radiologia medica (acronimo TSRM).

Successivamente, dal 1994 al 1997, con una lunga serie di Decreti Ministeriali si regolamentò il profilo professionale delle attuali professioni afferenti

La L. 42/1999, riformò sostanzialmente l’esercizio delle professioni sanitarie, con l’abolizione dei mansionari, superando per tutte la denominazione «professione sanitaria ausiliaria», indicando attività, ambiti e criteri limite di ciascuna specifica professione sanitaria in relazione alle altre: i campi di attività e di responsabilità di ognuna di esse sono determinate dal profilo professionale, dal codice deontologico nonché dall'ordinamento didattico degli specifici corsi di laurea e dalla formazione post-base.

La successiva Legge 251/2000 rafforzò percorso di riconoscimento normativo, di autonomia e responsabilità diretta, sulla base di quanto indicato precedentemente dalla legge 42/1999. In quell'ambito si contemplò il ruolo della dirigenza anche per le professioni sanitarie.

Nel 2006 la Legge 43, identifica e distingue le diverse definizioni attribuite ai professionisti in funzione dei percorsi formativi universitari nel frattempo attivati:

  • professionisti con laurea,
  • professionisti coordinatori con master di I livello in funzioni di coordinamento,
  • professionisti specialisti con master di I livello in funzioni specialistiche e
  • professionisti dirigenti con laurea magistrale.

Notemodifica | modifica wikitesto

  1. ^ Gazzetta Ufficiale, su www.gazzettaufficiale.it. URL consultato il 1º maggio 2020.
  2. ^ iPA - Indice delle Pubbliche Amministrazioni, su www.indicepa.gov.it. URL consultato il 1º maggio 2020.
  3. ^ Ministero della Salute, Ordini professionali, su www.salute.gov.it. URL consultato il 1º maggio 2020.
  4. ^ Ministero della Salute, Elenco professioni, su www.salute.gov.it. URL consultato il 1º maggio 2020.

Bibliografiamodifica | modifica wikitesto

  • A.A.V.V., Legislazione vigente, New Press, 1994, ISBN 978-88-98238-81-1.
  • Luigi Minonzio, Gli artefici dell'era radiante, New Press, ISBN 978-88-98238-84-2.
  • Fabio Giulio Grandis, Il sistema contabile degli ordini professionali, Editore Giuffrè, ISBN 88-14-18080-6.
  • Massimo Bonanni, L'ordine inutile? Gli ordini professionali in Italia, FrancoAngeli.
Medicina Portale Medicina: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di medicina