Fermo Solari

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Fermo Solari
Fermo Solari.jpg

Senatore della Repubblica Italiana
Legislature III, Consulta Nazionale
Gruppo
parlamentare
Partito Socialista Italiano
Incarichi parlamentari
Membro della 7ª e della 9ª commissione permanente

Dati generali
Partito politico PSI
Titolo di studio Laureato in Ingegneria e Scienze economiche
Professione Industriale

Fermo Solari (Prato Carnico, 22 settembre 1900Udine, 25 giugno 1988) è stato un politico italiano, partigiano e industriale.

Biografiamodifica | modifica wikitesto

Discendente di una famiglia carnica di orologiai, si diplomò ingegnere in Svizzera ed avviò un'impresa edile operante in Somalia.

Rientrato in Italia, nel 1942 prese parte alla fondazione a Milano del Partito d'Azione. Nel 1943 si laureò in Scienze economiche a Roma e dopo l'8 settembre prese parte alla Resistenza tra le formazioni partigiane di Giustizia e Libertà di cui divenne commissario politico nelle Prealpi friulane col nome di battaglia di "Somma". Nel 1944 sostituì alla carica di vice-comandante del Corpo Volontari della Libertà Ferruccio Parri, nello stesso anno ferito e catturato dai repubblichini, venne ricoverato all'ospedale Niguarda e successivamente liberato da un'azione partigiana.

Nel dopoguerra prese parte ai lavori della Consulta Nazionale e nel 1947 dopo lo scioglimento del Partito d'Azione confluì nel Partito Socialista Italiano.

Negli stessi anni fondò a Udine, assieme al fratello Remigio, la Solari R. e C., ditta che, sulla base del sapere tramandato dalla famiglia, inizio a produrre orologi e sistemi di informazione al pubblico.

Con le elezioni politiche del 1958 venne eletto al Senato della Repubblica.

Onorificenzemodifica | modifica wikitesto

Cavaliere di gran croce dell'Ordine al merito della Repubblica italiana - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere di gran croce dell'Ordine al merito della Repubblica italiana
— Roma, 14 dicembre 1963[1]

Curiositàmodifica | modifica wikitesto

A Fermo Solari è stato intitolato il nome dell'Istituto tecnico industriale statale di Tolmezzo.

Opere principalimodifica | modifica wikitesto

  • L'armonia discutibile della Resistenza. Udine, La Pietra, 1978.
  • Per un nuovo schieramento politico. Udine, 1968.
  • Un carnico che fa il giro del mondo senza muoversi. 1980.

Notemodifica | modifica wikitesto

Collegamenti esternimodifica | modifica wikitesto

Controllo di autoritàVIAF (EN816740 · SBN IT\ICCU\RAVV\048039 · LCCN (ENno92027043