Giovanni I del Viennois

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Giovanni I
781 album dauphiné, Dauphins, by AD cropped 7.jpeg
delfino del Viennois e conte di Albon
In carica 1269 - 1282
Predecessore Ghigo VII
Successore Anna e Umberto I de la Tour-du-Pin
Nome completo Giovanni del Viennois
Nascita 1264
Morte Bonneville, 24 settembre 1282
Sepoltura certosa di Mélan (fr:Chartreuse de Mélan) a Faucigny, Francia
Dinastia Capetingi
Padre Ghigo VII
Madre Beatrice di Faucigny
Consorte Bona di Savoia
Religione cattolico

Giovanni I del Viennois (1264Bonneville, 24 settembre 1282) delfino del Viennois e conte di Albon, conte di Grenoble, di Oisans, di Briançon, di Embrun e di Gap dal 1269 alla sua morte.

Originemodifica | modifica wikitesto

Giovanni, secondo il De Allobrogibus libri novem, era il figlio maschio primogenito del delfino del Viennois e conte di Albon, conte di Grenoble, di Oisans, di Briançon, di Embrun e di Gap, Ghigo VII e della Signora di Faucigny, Beatrice[1], che, secondo il documento n° 407 del Peter der Zweite Graf von Savoyen, Markgraf in Italien, sein Haus und seine Lande, dello storico, Ludwig Wurstenberger, era l'unica figlia del Conte di Savoia, Conte di Richmond e Lord guardiano dei cinque porti, Pietro II[2] e, come ci conferma il documento n° 583 del Peter der Zweite Graf von Savoyen, Markgraf in Italien, sein Haus und seine Lande, dello storico, Ludwig Wurstenberger, della Signora di Faucigny, Agnese[3], che era la figlia primogenita di Aimone II, signore di Faucigny (discendente dai Signori di Faucigny e dai Conti di Ginevra) e della moglie di cui non si conoscono né il nome né gli ascendenti.
Ghigo VII del Viennois, secondo il De Allobrogibus libri novem, era il figlio maschio primogenito del delfino del Viennois e conte di Albon, conte di Grenoble, di Oisans e di Briançon e conte consorte di Embrun e di Gap, Andrea Ghigo VI e di Beatrice di Monferrato[4], che, ancora secondo il De Allobrogibus libri novem, era figlia del Marchese del Monferrato, Guglielmo VI[4] (1173 – 1225) e di Berta di Clavesana(1180 – 1224) che secondo il Regesto dei Marchesi di Saluzzo era figlia di Bonifacio Marchese di Clavesana, citato come suocero di Guglielmo[5]; Beatrice era sorella di Bonifacio II del Monferrato.

Biografiamodifica | modifica wikitesto

Il 27 giugno 1267, suo padre, Ghigo VII (Guigo Dalphinus, Vienn. et Albonis comitis), fece testamento, disponendo che il suo erede sarebbe stato il figlio maschio primogenito, Giovanni (Johannem filium meum eredem mihi), citando anche le due figlie femmine (Annam et Catharinam filias meas) e la moglie (Beatrix uxor mea)[6].

Suo padre, Ghigo VII, morì nel dicembre 1269[7] e gli succedette Giovanni[1], il figlio maschio primogenito, sotto la reggenza della madre, Beatrice di Faucigny[8].

Alla morte del padre, Giovanni aveva circa sei anni. La madre, Beatrice, mantenne la reggenza per circa quatto anni, sino al 1273, quando si sposò in seconde nozze col Visconte di Béarn Gastone VII di Moncade[8], che era vedovo di Mathe di Matha (†1270 o 1273), viscontessa di Marsan; il contratto di matrimonio fu redatto il 2 aprile 1273[9].

Dopo il matrimonio della madre, la reggenza fu affidata al Duca di Borgogna e re titolare di Tessalonica, Roberto II di Borgogna[10].

Giovanni morì nel 1282, a causa di una brutta caduta da cavallo[1], mentre attraversava il fiume Ménoge (fr:Menoge); sua madre, Beatrice, decise di fondare a sud della città di Taninges, una certosa per accogliere le spoglie di Giovanni e pregare per la sua anima: la certosa di Mélan (fr:Chartreuse de Mélan) a Faucigny fu terminata nel 1288 ed accolse le spoglie di Giovanni.
I titoli di Giovanni erano passati alla sorella, Anna (1255 – 1298), che secondo il volere testamentario del padre, in caso di morte del fratello, senza eredi, era divenuta delfina del Viennois e contessa d'Albon[6], maritata dal 1273 a Umberto I de la Tour-du-Pin (1240 – 1307), che governò assieme lei ed al quale furono trasferiti tutti possedimenti ed il nome della casata del Viennois[1].

Matrimonio e discendenzamodifica | modifica wikitesto

Nel 1280, Giovanni aveva sposato sposò Bona di Savoia, figlia del Conte di Savoia, Conte d'Aosta e Moriana Amedeo V di Savoia (1275 – 1300) e della di lui prima moglie, Sibilla de Baugé (1255 – 1294). La sposa al momento della morte di Giovanni, aveva circa sette anni, per cui non poteva avergli dato alcun erede. Di Giovanni non si conosce alcuna discendenza[1].

Notemodifica | modifica wikitesto

Bibliografiamodifica | modifica wikitesto

Fonti primariemodifica | modifica wikitesto

Letteratura storiograficamodifica | modifica wikitesto

Voci correlatemodifica | modifica wikitesto

Altri progettimodifica | modifica wikitesto

Collegamenti esternimodifica | modifica wikitesto