Governo Depretis VIII

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Governo Depretis VIII
Agostino Depretis.jpg
Stato Italia Italia
Presidente del Consiglio Agostino Depretis
(Sinistra storica)
Coalizione Sinistra storica
Legislatura XVI
Giuramento 4 aprile 1887
Dimissioni 29 luglio 1887
Governo successivo Crispi I
29 luglio 1887
Left arrow.svg Depretis VII Crispi I Right arrow.svg

Il Governo Depretis VIII è stato in carica dal 4 aprile 1887 al 29 luglio 1887 (quando Depretis muore) per un totale di 116 giorni, ovvero 3 mesi e 25 giorni.

Presidente del Consiglio dei ministrimodifica | modifica wikitesto

Agostino Depretis

Ministerimodifica | modifica wikitesto

Affari Esterimodifica | modifica wikitesto

Ministro Agostino Depretis

Agricoltura, Industria e Commerciomodifica | modifica wikitesto

Ministro Luigi Miceli

Finanzemodifica | modifica wikitesto

Ministro Bernardino Grimaldi

Grazia e Giustizia e Cultimodifica | modifica wikitesto

Ministro Giuseppe Zanardelli

Guerramodifica | modifica wikitesto

Ministro Ettore Bertolè-Viali

Internomodifica | modifica wikitesto

Ministro Francesco Crispi

Lavori Pubblicimodifica | modifica wikitesto

Ministro Giuseppe Saracco

Marinamodifica | modifica wikitesto

Ministro Benedetto Brin

Pubblica Istruzionemodifica | modifica wikitesto

Ministro Michele Coppino

Tesoromodifica | modifica wikitesto

Ministro Agostino Magliani ad interim

Cronologiamodifica | modifica wikitesto

  • 21 giugno 1887: il dazio sul frumento viene aumentato da 1.40 a 3 lire al quintale: tale provvedimento, motivato dall'esigenza di finanziare la politica coloniale, è approvato con 205 voti favorevoli e 48 contrari. Successivamente è approvata la nuova tariffa generale che aumenta in modo rilevante i dazi protettivi applicati all'importazione di alcuni prodotti agricoli e della maggior parte dei beni già prodotti dall'industria nazionale: la scelta protezionista che ottiene dalla Camera 199 voti favorevoli e 37 contrari sarà ratificata in Senato il 10 luglio (69 sì e 12 no)[1].
  • 29 luglio 1887: all'età di 74 anni scompare a Stradella il Presidente del Consiglio Agostino Depretis; lo sostituità Francesco Crispi[2].

Notemodifica | modifica wikitesto

  1. ^ cronologia.leonardo.it/storia/a1887.htm
  2. ^ Agostino Depretis in Dizionario Biografico Treccani, treccani.it. URL consultato il 5 ottobre 2013.