Liborio di Le Mans

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
San Liborio di Le Mans
Liborifenster.jpg
 

Vescovo di Le Mans

 
NascitaGallia, 320 circa
MorteLe Mans, 23 luglio 397
Venerato daChiesa cattolica
Ricorrenza9 aprile e 23 luglio
Patrono diPaderborn e invocato contro i calcoli renali.

Liborio di Le Mans (Gallia, 320 circa – Le Mans, 23 luglio 397) è stato un vescovo francese. Quarto vescovo di Le Mans e patrono della città di Paderborn.

Biografiamodifica | modifica wikitesto

Come per altri santi del IV secolo, si sa poco della sua vita. Non è noto dove e quando nacque ma, essendo stato vescovo di Le Mans dal 348, la sua nascita è da collocare nei primi decenni del IV secolo. Fece costruire alcune chiese nei dintorni di Le Mans, per cui la sua attività evangelizzatrice fu presumibilmente limitata alla Gallia del suo tempo. Si dice che abbia ordinato 217 sacerdoti e 186 diaconi. San Martino di Tours lo assistette quando morì nel 397, forse il 23 luglio. Fu sepolto nella basilica apostolica di Le Mans a fianco del suo predecessore, san Giuliano di Le Mans.[1]

Cultomodifica | modifica wikitesto

Secondo la leggenda avvennero alcuni miracoli presso la sua tomba. Nell'anno 835 il vescovo Aldrich pose le reliquie del suo corpo nell'altare della cattedrale di Le Mans e l'anno seguente, su istruzioni dell'imperatore Ludovico il Pio, inviò le sue spoglie alla diocesi di Paderborn, fondata nel 799 da papa Leone III e dall'imperatore Carlo Magno.

San Liborio è riconosciuto come santo dalla Chiesa cattolica,[2] ma la sua ricorrenza non era prevista nel Messale Romano del 1570 del papa Pio V. Fu inserita nel Calendario romano nel 1702 per il giorno 23 luglio, assieme alla celebrazione di sant'Apollinare di Ravenna.[3]

Dal 2001 il Martirologio Romano ha spostato la memoria liturgica al 9 aprile, così da lasciare libero il 23 luglio per la festa di santa Brigida di Svezia, patrona d'Europa[2].

A Paderborn si svolge tutti gli anni a cavallo del 23 luglio la "LiboriFest", una serie di celebrazioni liturgiche e manifestazioni laiche che dura nove giorni.

Nel 1977 l'arcivescovo di Paderborn Johannes Joachim Degenhardt ha istituito la «medaglia San Liborio per l'Unità e la Pace», conferita ogni cinque anni a persone che si sono distinte per aver contribuito all'unità dell'Europa sulla base dei princìpi cristiani.

Notemodifica | modifica wikitesto

  1. ^ Hermann-Joseph Rick, Liborius, zweiter Bischof von Le Mans, Kirchenlexicon, Band V, 1993.
  2. ^ a b "Martyrologium Romanum", Libreria Editrice Vaticana, 2001 ISBN 88-209-7210-7
  3. ^ Calendarium Romanum (Typis Polyglottis Vaticanis, 1959), p. 131

Altri progettimodifica | modifica wikitesto

Collegamenti esternimodifica | modifica wikitesto

Controllo di autoritàVIAF (EN60569780 · CERL cnp00557506 · LCCN (ENn86118010 · GND (DE118572598 · J9U (ENHE987007271424105171 (topic) · WorldCat Identities (ENviaf-60569780