Microbiota polmonare

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Determinanti del microbioma polmonare e dell'asse intestino-polmone. La composizione del microbiota umano è determinata dall'associazione di fattori ambientali, risposta immunitaria dell'ospite e caratteristiche genetiche.

Il microbiota polmonare o microbioma polmonare, è la comunità microbica polmonare costituita da una complessa varietà di microrganismi presenti nel tratto respiratorio inferiore in particolare sullo strato mucoso e sulle superfici epiteliali. Questi microrganismi includono batteri, funghi, virus e batteriofagi. La parte batterica del microbiota è stata studiata in dettaglio, esso consiste in un nucleo di nove generi: Prevotella, Sphingomonas, Pseudomonas, Acinetobacter, Fusobacterium, Megasphaera, Veillonella, Staphylococcus e Streptococcus.[1][2][3]

Questi sono aerobi ma anche anaerobi e batteri aerotolleranti. Le comunità microbiche sono molto variabili in particolari individui e si compongono di circa 140 famiglie distinte. L'albero bronchiale, ad esempio, contiene una media di 2000 genomi batterici per cm2 di superficie. I batteri nocivi o potenzialmente dannosi vengono rilevati routinariamente nei campioni respiratori. I più significativi sono Moraxella catarrhalis, Haemophilus influenzae e Streptococcus pneumoniae. Sono noti per causare disturbi respiratori in particolari condizioni, specie quando il sistema immunitario umano è compromesso. Il meccanismo con cui persistono nelle vie aeree inferiori in individui sani è sconosciuto.

I generi fungini che si trovano comunemente costituiscono il micobioma polmonare, nel microbiota del polmone, e includono Candida, Malassezia, Neosartorya, Saccharomyces e Aspergillus, tra gli altri.[4][5]

Significato clinicomodifica | modifica wikitesto

Il ciclo dell'infiammazione-disbiosi.

I cambiamenti nella composizione della comunità microbica sembrano svolgere un ruolo nella progressione di tali disturbi polmonari come la broncopneumopatia cronica ostruttiva (BPCO), l'asma e la fibrosi cistica.[6][7]

Nell'uomo, lo Staphylococcus aureus fa parte del normale microbiota presente nel tratto respiratorio superiore,[8] sulla pelle e nella mucosa intestinale.[9]

Lo Staphylococcus aureus, insieme a specie simili che possono colonizzare e agire in simbiosi possono causare malattie se iniziano a prendere il sopravvento sui tessuti che hanno colonizzato o se invadono altri tessuti, essi sono stati chiamati "patobionti". Allo stesso modo, lo Staphylococcus aureus resistente alla meticillina (MRSA) può colonizzare le persone senza provocare malattia.[10]

La presenza di generi come Mycoplasma, Pseudomonas e Staphylococcus è correlata allo stato stabile di BPCO. D'altra parte, Prevotella, Mesorhizobium, Microbacterium, Micrococcus, Veillonela, Rhizobium, Stenotrophomonas e Lactococcus sono presenti principalmente nella coorte degli individui sani.

L'abbondanza relativa di Proteobatteri è aumentata nei bambini asmatici. Pseudomonas aeruginosa, Staphylococcus aureus e Burkholderia cepacia si trovano più spesso nei pazienti con fibrosi cistica.

Il sequenziamento ad alto rendimento e gli approcci di sequenziamento dell'intero genoma forniranno ulteriori informazioni sulla complessità e l'implicazione fisiologica dei batteri commensali nel tratto respiratorio inferiore.

Microbiota del tratto respiratoriomodifica | modifica wikitesto

Tratto respiratorio
Nome binomiale Distribuzione
Acinetobacter spp Nasofaringe
Burkholderia cepacia complex Polmone
Campylobacter sputorum Nasofaringe
Candida albicans Faringe
Cardiobacterium spp Naso
Chlamydophila pneumoniae Polmone
Citrobacter freundii Gola
Eikenella corrodens Distribuzione generale
Haemophilus spp Nasofaringe
Haemophilus parainfluenzae Faringe
Haemophilus paraphrophilus Faringe
Kingella spp Tratto respiratorio superiore
Kingella kingae Tratto respiratorio superiore
Moraxella spp Nasofaringe
Moraxella catarrhalis Nasofaringe
Mycoplasma orale Orofaringe
Mycoplasma pneumoniae Epitelio respiratorio
Neisseria spp Nasofaringe
Neisseria cinerea Nasofaringe
Neisseria elongata Faringe
Neisseria gonorrhoeae Faringe[senza fonte]
Neisseria lactamica Nasofaringe
Neisseria meningitidis Nasofaringe
Neisseria mucosa Nasofaringe
Neisseria sicca Nasofaringe
Peptococcus spp Tratto respiratorio superiore
Peptostreptococcus spp Faringe
Pseudomonas aeruginosa Polmone
Selenomonas sputigena Nasofaringe
Staphylococcus aureus Naso
Streptobacillus spp Gola, Nasofaringe
Streptococcus constellatus Orofaringe
Streptococcus intermedius Orofaringe
Streptococcus mitis Distribuzione generale
Streptococcus pyogenes Tratto respiratorio superiore
Streptococcus viridans Faringe

Notemodifica | modifica wikitesto

  1. ^ John R. Erb-Downward, Deborah L. Thompson e Meilan K. Han, Analysis of the Lung Microbiome in the "Healthy" Smoker and in COPD, in PLOS One, vol. 6, n. 2, 2011, pp. e16384, Bibcode:2011PLoSO...616384E, DOI:10.1371/journal.pone.0016384, PMID 21364979.
  2. ^ Markus Hilty, Conor Burke e Helder Pedro, Disordered Microbial Communities in Asthmatic Airways, in PLOS One, vol. 5, n. 1, 2010, pp. e8578, Bibcode:2010PLoSO...5.8578H, DOI:10.1371/journal.pone.0008578, PMID 20052417.
  3. ^ James M. Beck, Young, Vincent B. e Huffnagle, Gary B., The microbiome of the lung, in Translational Research, vol. 160, n. 4, 1º febbraio 2012, pp. 258-66, DOI:10.1016/j.trsl.2012.02.005, PMID 22683412.
  4. ^ The human mycobiome in health and disease, in Genome Med, vol. 5, n. 7, luglio 2013, p. 63, DOI:10.1186/gm467, PMID 23899327.
    «Figure 2: Distribution of fungal genera in different body sites».
  5. ^ M Richardson, P Bowyer e R Sabino, The human lung and Aspergillus: You are what you breathe in?, in Medical Mycology, vol. 57, Supplement_2, 1º aprile 2019, pp. S145–S154, DOI:10.1093/mmy/myy149, PMID 30816978.
  6. ^ Yvonne J. Huang, Eugenia Kim e Michael J. Cox, A Persistent and Diverse Airway Microbiota Present during Chronic Obstructive Pulmonary Disease Exacerbations, in OMICS: A Journal of Integrative Biology, vol. 14, n. 1, 2010, pp. 9-59, DOI:10.1089/omi.2009.0100, PMID 20141328.
  7. ^ Michael J. Cox, Martin Allgaier e Byron Taylor, Airway Microbiota and Pathogen Abundance in Age-Stratified Cystic Fibrosis Patients, in PLOS One, vol. 5, n. 6, 2010, pp. e11044, Bibcode:2010PLoSO...511044C, DOI:10.1371/journal.pone.0011044, PMID 20585638.
  8. ^ LP Schenck, MG Surette e DM Bowdish, Composition and immunological significance of the upper respiratory tract microbiota., in FEBS Letters, vol. 590, n. 21, novembre 2016, pp. 3705-3720, DOI:10.1002/1873-3468.12455, PMID 27730630.
  9. ^ U Wollina, Microbiome in atopic dermatitis., in Clinical, Cosmetic and Investigational Dermatology, vol. 10, 2017, pp. 51-56, DOI:10.2147/ccid.s130013, PMID 28260936.
  10. ^ AC Uhlemann, M Otto e FD Lowy, Evolution of community- and healthcare-associated methicillin-resistant Staphylococcus aureus., in Infection, Genetics and Evolution, vol. 21, gennaio 2014, pp. 563-74, DOI:10.1016/j.meegid.2013.04.030, PMID 23648426.

Bibliografiamodifica | modifica wikitesto

Voci correlatemodifica | modifica wikitesto

Collegamenti esternimodifica | modifica wikitesto

Microbiologia Portale Microbiologia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di microbiologia