Missionarie della regalità di Cristo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Missionarie della regalità di Cristo
Istituto secolare delle Missionarie della regalità di Nostro Signore Gesù Cristo
Tipo istituto secolare cattolico
Affiliazione internazionale Conferenza Mondiale degli Istituti Secolari (CMIS)
Fondazione 1919
Fondatore Padre Agostino Gemelli e Armida Barelli
Scopo testimoniare le Beatitudini nella quotidianità
Sede centrale Italia Roma, Via Madonna del riposo 75
Area di azione Italia Italia,Belgio Belgio,Bulgaria Bulgaria, Croazia Croazia,Francia Francia,Germania Germania,Inghilterra Inghilterra Irlanda Irlanda, Lussemburgo Lussemburgo, Polonia Polonia,Svizzera Svizzera, Ungheria Ungheria,Burundi Burundi , RD del Congo RD del Congo ,Malawi Malawi ,Mauritius Mauritius,Ruanda Ruanda,Sudan Sudan,Togo Togo ,Corea del Sud Corea del Sud,Filippine Filippine,Giappone Giappone,Australia Australia,Canada Canada,Stati Uniti Stati Uniti,Argentina Argentina,Brasile Brasile, Colombia Colombia,Ecuador Ecuador,Venezuela Venezuela
Lingue ufficiali Italiano, Francese, Inglese, Spagnolo
Volontari 2060 (2013)


L'Istituto Secolare Missionarie della regalità di Cristo, è un istituto secolare della Chiesa cattolica, cioè una comunità di laiche che pronunciano i voti di povertà, castità ed obbedienza, ma non conducono vita comune.

Originemodifica | modifica wikitesto

Nel 1889, con l'Ecclesia Cattolica di papa Leone XIII, erano state ufficialmente riconosciute le "pie unioni" di laici consacrati non legate ad ordini religiosi[1]. Nel 1919 nasce un Pio sodalizio, le "Terziarie Francescane del Regno Sociale del Sacro Cuore", che diventerà l'"Istituto Secolare delle Missionarie della Regalità di Nostro Signore Gesù Cristo", di ispirazione francescana.[2]

Storia dell'Istitutomodifica | modifica wikitesto

La nascita delle "Missionarie della regalità di Cristo" si deve alla venerabile Armida Barelli e a padre Agostino Gemelli, che decisero di creare un istituto di laiche consacrate.

Il nome dell’Istituto fa riferimento alla missione a cui le aderenti sono chiamate: testimoniare con la vita la centralità di Cristo Re del cosmo e della storia che regna dalla Croce. L'istituto viene costituito da 12 terziarie consacrate ad Assisi, nella chiesa di San Damiano, il 19 Novembre 1919[3]. Tra loro la venerabile Armida Barelli, che fu per anni al fianco di Gemelli nell'organizzazione dell'istituto.

L'attuale denominazione "Missionarie della Regalità di nostro Signore Gesù Cristo” è stata adottata nel 1928, per iniziativa di Pio XI, in seguito alla promulgazione dell’enciclica "Quas Primas"[4].

Persone legate all'Istitutomodifica | modifica wikitesto

  • Alda Miceli - terza presidente generale dell'Istituto ed unica laica italiana ad aver partecipato al Concilio Vaticano II[5]

Notemodifica | modifica wikitesto

  1. ^ (IT) ISTITUTI SECOLARI e la Chiesa in Italia | Dizionario Storico, su www.storiadellachiesa.it. URL consultato il 29 settembre 2017.
  2. ^ Assisi OFM - News - Francescanesimo - La Regalità di Cristo nel pensiero di Padre Agostino Gemelli, su www.assisiofm.it. URL consultato il 29 settembre 2017.
  3. ^ Alle Missionarie dell'Istituto secolare della Regalità di Gesù, 2 agosto 1970 | Paolo VI, su w2.vatican.va. URL consultato il 28 settembre 2017.
  4. ^ Assisi OFM - News - Francescanesimo - La Regalità di Cristo nel pensiero di Padre Agostino Gemelli, su www.assisiofm.it. URL consultato il 29 settembre 2017.
  5. ^ 8 MARZO. Donne al Concilio, 08 marzo 2012. URL consultato il 29 settembre 2017.

Voci correlatemodifica | modifica wikitesto

Collegamenti esternimodifica | modifica wikitesto

Cattolicesimo Portale Cattolicesimo: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Cattolicesimo