Mondo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Nota disambigua.svg Disambiguazione – Se stai cercando altri significati, vedi Mondo (disambigua).
Il Mondo, carta finale degli Arcani maggiori dei Tarocchi, simbolo della totalità pienamente realizzata per la sua rotonda perfezione.[1]

Con il sostantivo mondo si usa designare la totalità della dimensione in cui vivono gli esseri umani, comprendente tutti i suoi abitanti animati e inanimati, inteso anche come il loro luogo primigenio in senso cosmologico e filosofico,[2] distinto dagli altri pianeti ed oggetti materiali o metafisici che costellano l'Universo. Si distingue dal concetto di Terra che ricopre invece il significato di mera entità fisica.

In un contesto metafisico, esso può anche fare riferimento a ogni ambito, insieme o sfera globale in sé compiuta, esistente nella realtà o nell'universo.

Definizionemodifica | modifica wikitesto

Cartina muta del mondo.

La definizione di mondo nella lingua italiana affonda nell'espressione latina locus mundus nella sua accezione di "luogo pulito, chiaro, visibile" ovvero quella porzione della Terra, ma anche del cielo, illuminata dalla luce e quindi visibile, identificabile e riconoscibile dall'essere umano.[3] Ma aggiunge anche il valore di "ornamento" e di "elegante" inteso come il "luogo ordinato dove regna la bellezza" insito anche nel greco κόσμος (kósmos) con significato di "ordine, ornamento, bellezza", contrapposto al Χάος (chàos) e che rimanda al pensiero pitagorico ellenistico.

In un senso più ristretto il mondo sta a significare quanto riferisce o afferisce a una particolare civiltà e a quanto da essa è o fu sviluppato nell'ambito dei suoi confini fisici o metafisici con riferimento alle sue leggi, alla cultura, agli usi, ai costumi, alla filosofia, all'arte: il "mondo romano", il "mondo ellenistico", il "mondo cristiano", il "mondo arabo" o anche "il mondo d'oggi", inteso come la somma delle cose umane che contraddistinguono i tempi odierni; il mondo dell'Ottocento, il mondo della preistoria. Il mondo è anche, sempre nella medesima accezione, quanto prodotto e significato nei confini di una particolare attività o disciplina umana: il "mondo dell'arte", "della filosofia", "della scienza", "della religione", "del lavoro", "della politica", "della meteorologia", "del calcio", "dell'amore", "dell'urbanistica".

Notemodifica | modifica wikitesto

  1. ^ Claudio Widman, Motivi simbolici nelle lame dei Tarocchi, su temenosjunghiano.com.
  2. ^ Mondo, in Dizionario delle Scienze Fisiche, 1996.
  3. ^ Ottorino Pianigiani, Mondo, su Vocabolario etimologico della lingua italiana, http://etimo.it. URL consultato il 6 giugno 2014.

Voci correlatemodifica | modifica wikitesto

Altri progettimodifica | modifica wikitesto

Collegamenti esternimodifica | modifica wikitesto

Controllo di autoritàGND (DE4065341-9