Opera missionaria di Gesù e Maria

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

L'Opera Missionaria di Gesù e Maria (in spagnolo Obra Misionera de Jesús y María) è un istituto religioso femminile di diritto pontificio: le suore di questa congregazione pospongono al loro nome la sigla O.M.J.M.[1]

Cenni storicimodifica | modifica wikitesto

La congregazione venne fondata da María Pilar Izquierdo Albero (1906-1945): gravemente malata e immobilizzata a letto da undici anni, ebbe l'ispirazione di iniziare una nuova famiglia religiosa e chiese l'autorizzazione all'arcidiocesi di Madrid.[2]

L'arcivescovo Leopoldo Eijo y Garay concesse il nihil obstat il 16 novembre 1939 ma, a causa del clamore suscitato dall'improvvisa guarigione della Izquierdo Albero, il permesso venne ritirato; la fondatrice, comunque, lasciò Saragozza e si trasferì a Madrid dove, con alcune compagne (missionarie di Gesù e Maria), iniziò ad assistere i poveri e a promuovere la pratica religiosa tra gli operai nei sobborghi. La sua opera venne approvata come "pia unione" diocesana il 2 febbraio 1942.[2]

Dopo la morte della Izquierdo Albero, le compagne ne continuarono l'opera a Logroño: il 27 luglio 1961 l'Opera fu approvata come congregazione di diritto diocesano dal vescovo di Calahorra, Abilio del Campo y de la Bárcena, e il 12 ottobre 1981 venne riconosciuta come congregazione di diritto pontificio.[2]

La fondatrice è stata beatificata da papa Giovanni Paolo II in Piazza San Pietro a Roma il 4 novembre 2001.[3]

Attività e diffusionemodifica | modifica wikitesto

Le suore dell'Opera si dedicano al servizio ai poveri, all'istruzione della gioventù, all'assistenza agli infermi e agli anziani (sia a domicilio che in istituti propri), all'apostolato missionario e al servizio parrocchiale (catechesi, distribuzione dell'Eucaristia).

Sono presenti in Colombia, Ecuador, Mozambico, Italia, Spagna, Venezuela;[4] la sede generalizia è a Logroño (La Rioja).[1]

Al 31 dicembre 2005 l'istituto contava 242 religiose in 23 case.[1]

Notemodifica | modifica wikitesto

  1. ^ a b c Ann. Pont. 2007, p. 1651.
  2. ^ a b c DIP, vol. VI (1980), coll. 723-724, voce a cura di D. Díez García.
  3. ^ Tabella riassuntiva delle beatificazioni avvenute nel corso del pontificato di Giovanni Paolo II, su vatican.va. URL consultato il 4-11-2009.
  4. ^ Obra Misionera de Jesús y María: estamos presentes en los siguientes países, su beatamariapilarizquierdo.com. URL consultato il 4-11-2009 (archiviato dall'url originale il 7 aprile 2009).

Bibliografiamodifica | modifica wikitesto

Collegamenti esternimodifica | modifica wikitesto

Cattolicesimo Portale Cattolicesimo: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cattolicesimo