Parassitismo (sociologia)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Parassitismo sociale è un termine peggiorativo contro un gruppo o una classe sociale che viene considerata dannosa alla società. Il termine deriva dal greco antico παράσιτος (parásitos) parassito.[1]

Un esempio fu il poeta russo Iosif Aleksandrovič Brodskij accusato di parassitismo[2] dal Soviet in un processo del 1964, causa la sua professione considerata non contributiva verso la società.

Usomodifica | modifica wikitesto

Nei vari periodi storici:

Socialismo: veniva descritto così un appartente alla classe alta. Il testo de "L'Internazionale" include un riferimento al termine.[3]

Nel Nazionalsocialismo venivano visti apolidi e razze parassite o "Untermensch" da eliminare. Come ad esempio i Rom (Zingari) e Ebrei.[4] Venivano internati i cosiddetti arbeitsscheu (Triangolo nero).

In epoca contemporanea significati diversi per classi sociali diverse, dalla più ricca alla più povera[5] come oligarchie, cleptocrazie e élite.

Unione Sovieticamodifica | modifica wikitesto

Iosif Aleksandrovič Brodskij (1940–1996) fu accusato nel 1964 e condannato a cinque anni di esilio da Leningrado verso l'Oblast di Arcangelo per "parassitismo sociale". Nel 1987 vinse il Nobel per la letteratura.

In Unione Sovietica, ogni cittadino doveva lavorare fino all'età del ritiro. Così facendo la disoccupazione sarebbe stat eliminata, in teoria. Chi si rifiutava di lavorare o studiare secondo le disposizioni impartite, veniva accusato di parassitismo sociale (in russo: тунеядство?, тунеядцы),[6] [7]

Nel 1961, 130.000 persone vennero identificate come parassiti in URSS.[8] Le accuse venivano mosse nella maggior parte dei casi a dissidenti e refusenik, molti intellettuali.[9]

Bielorussiamodifica | modifica wikitesto

Nel 2015 viene introdotta una tassa per i parassiti sociali.[10] Ovvero per chi lavora meno di 183 giorni all'anno, escluso casalinghe e agricoltori di sussistenza; la tassa venne poi sospesa per proteste massive.[11]

Notemodifica | modifica wikitesto

  1. ^ http://www2.open.ac.uk/ClassicalStudies/GreekPlays/Conf99/Maltby.htm.
  2. ^ http://www.newyorker.com/talk/comment/2010/12/20/101220taco_talk_remnick?printable=true.
  3. ^ For example, the Russian text reads: Only we, the workers of the all-world Great army of labor, Have the right to own the land, But parasites — never!
  4. ^ nazism.net, Nazi Ideological Theory. See Adolf Hitler, Mein Kampf, vol. 1 chapter 9 for prominent examples of the use of the word.
  5. ^ https://finance.yahoo.com/news/parasitism-fight-wrong-century-130003653.html.
  6. ^ Questions of criminal responsibility for the parasitic way of life (Russian), by B.G. Pavlov, Jurisprudence, Leningrad University
  7. ^ ISBN 0-618-26181-8.
  8. ^ Yevgenii Zhirnov, Внушить полезный страх (To inflict helpful fear), (Russian), Kommersant, 2011-04-25(retrieved December 26, 2001)
  9. ^ "Злоупотребления законодательством о труде", a document of the Moscow Helsinki Group.
  10. ^ https://www.washingtonpost.com/news/worldviews/wp/2017/03/10/belarus-wanted-to-tax-its-unemployed-as-parasites-then-the-protests-started/.
  11. ^ http://www.bbc.com/news/world-europe-39221147.

Voci correlatemodifica | modifica wikitesto