Patto dei Liberaldemocratici

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Partito dei Liberaldemocratici
PresidenteCarlo Scognamiglio
SegretarioMariotto Segni
StatoItalia Italia
SedeVia Veneto 169, Roma
Fondazione21 giugno 2003
Dissoluzionede facto inattivo dal 2006
IdeologiaCristianesimo democratico
Liberalismo
CollocazioneCentro
Gruppo parl. europeoUEN (2003-2004)
Organizzazione giovanileGiovani Liberaldemocratici

Il Patto dei Liberaldemocratici è stato un partito politico italiano, nato il 21 giugno 2003 per iniziativa di Mariotto Segni (reduce dall'esperienza del Patto Segni).

Il punto fermo del programma del partito era costituito dalle riforme istituzionali. Sotto questo profilo, Segni propose l'adozione del sistema elettorale francese coniugato con l'elezione diretta del Presidente del Consiglio (il cd. "sindaco d'Italia").

Il partito era a favore di un'Italia europeista e atlantica.

Storiamodifica | modifica wikitesto

In vista delle elezioni europee del 2004, il partito vide l'adesione dell'ex-presidente del Senato Carlo Scognamiglio Pasini: fu così costituita la lista Patto Segni-Scognamiglio, che ricevette lo 0,5% dei voti senza ottenere alcun seggio.

Nella legislatura 2001-2006 aveva un rappresentante alla Camera dei deputati, Michele Cossa (eletto con il simbolo della Casa delle Libertà e membro dei Riformatori Sardi).

In occasione delle elezioni regionali del 2005 si presentò a sostegno dei candidati presidente della coalizione di centro-sinistra: il partito ottenne lo 0,06% alle elezioni regionali liguri e l'1,74% alle regionali lucane, mentre alle elezioni regionali in Calabria dette vita ad una unitaria con Federazione dei Verdi e PSDI, che ottenne il 3,14%.

Il Patto non si presentò alle elezioni politiche del 2006 ma Massimo Fantola, segretario dei Riformatori Sardi (la costola sarda del movimento), venne eletto nelle liste dell'UDC.

Segretario dei Giovani Liberaldemocratici era Salvatore Italia.

Sebbene non vi sia stato un atto di scioglimento, il partito di fatto non è più attivo dal 2006.

Valorimodifica | modifica wikitesto

Sostiene Mariotto Segni, leader del partito, all'atto di fondazione:

«C'è ancora molto da fare. Il partito liberaldemocratico che sogniamo dai tempi di Proposta non c'è, e il suo spazio è occupato da Forza Italia che si porta dietro le contraddizioni del partito azienda. Con il maggioritario abbiamo costruito la stabilità, ma manca del tutto un meccanismo di garanzie e di contropoteri particolarmente necessario con il nuovo sistema. Sarà la battaglia centrale di questi anni.»

Risultati elettoralimodifica | modifica wikitesto

Voti % Seggi
Europee 2004 172.556 0,53 -

Collegamenti esternimodifica | modifica wikitesto

  • Sito ufficiale, su ilpatto.it. URL consultato il 26 luglio 2019 (archiviato dall'url originale il 15 novembre 2011).