Pocket Coffee

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Pocket Coffee
Logo Pocket Coffee.jpg
Categoria Snack dolce
Tipo Cioccolatino
Marca Ferrero
Anno di creazione 1968
Nazione Italia Italia
Slogan il tuo compagno di viaggio
Ingredienti
Valori nutrizionali medi in 100 g
Valore energetico 440 kcal/ 1842 kJ
Proteine 3,5 g
Carboidrati 58,8 g
di cui zuccheri 56,6 g
Grassi 20,5 g
di cui saturi 13,3 g
Sito pocketcoffee.it
Un Pocket Coffee.

Pocket-Coffee è un tipo di cioccolatino prodotto dalla Ferrero, commercializzato in Italia a partire dal 1968[1][2].

I cioccolatini Pocket Coffee, confezionati singolarmente, consistono in un involucro di cioccolato al latte ripieno di caffè zuccherato.

William Salice, braccio destro del proprietario della Ferrero, Michele, ha detto in un'intervista che l'idea gli venne quando notò che non c’erano i bar negli Autogrill. Si era negli anni 60 e l'Autogrill era una novità in via di rodaggio: Michele Ferrero aveva in mente un prodotto per chi, come i camionisti, doveva affrontare giornate di fatica e lavoro. Anche lo slogan, che ha accompagnato per molti anni le campagne pubblicitarie, è stato ideato da Michele Ferrero “L’energia del cioccolato e la carica del caffè”.[3]

Per molti anni è stato molto difficile reperire i Pocket Coffee fuori dall'Italia, e benché la distribuzione sia ancora molto limitata, è possibile trovarli in alcuni negozi alimentari online. La produzione limita la vendita ai mesi invernali (come per Ferrero Rocher, Mon Chéri e Raffaello), ovvero da ottobre ad aprile.

Dal 2015 è stata introdotta la vendita di un prodotto simile, ma con caffè decaffeinato[4].

Notemodifica | modifica wikitesto

  1. ^ Scheda del prodotto su ferrero.it Archiviato il 24 novembre 2007 in Internet Archive.
  2. ^ Classico, su pocketcoffee.it. URL consultato il 4 aprile 2019.
  3. ^ Il braccio destro di Ferrero: «Visitava i supermercati in incognito», su Corriere della Sera, 17 febbraio 2015. URL consultato il 5 novembre 2019.
  4. ^ Decaffeinato, su pocketcoffee.it. URL consultato il 4 aprile 2019.

Collegamenti esternimodifica | modifica wikitesto

Cucina Portale Cucina: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cucina