Portale:Basilicata

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Sfondo bagliore.png
Potenza (Italia)-Stemma.png
Matera-Stemma.png
Portale Basilicata
MountPollino-01-GGAMBARO.JPG


Sfondo bagliore.png
Regione-Basilicata-Stemma.svg
La Basilicata
Le province lucane
« ... La Lucania è il territorio posto tra la costa del Tirreno, dal Sele al Lao, e quella dello Ionio, da Metaponto a Turi... »
(Strabone, storico del I sec. a.C. - Geografia, VI, 1, 4)

La Basilicata, (il cui attuale territorio coincide in parte con la regione storica della Lucania, da cui uno degli etnonimi dei suoi abitanti), è una regione dell'Italia meridionale di 590.512 abitanti. Confina a sud est con il mar Ionio (golfo di Taranto), a est con la Puglia, ad ovest con la Campania, a sud-ovest con il mar Tirreno e a sud con la Calabria. Le città principali sono Potenza (capoluogo di Regione e di provincia) e Matera (capoluogo di provincia); Melfi, Pisticci e Policoro, tra le altre, sono i centri economicamente più rilevanti.

Sfondo bagliore.png
Provincia di Potenza-Stemma.png

La Provincia di Potenza è una provincia della Basilicata di 386.754 abitanti. Affacciata ad ovest per un breve tratto sul Mar Tirreno, confina ad ovest con la Campania (Provincia di Salerno e Provincia di Avellino), a nord con la Puglia (Provincia di Foggia, Provincia di Barletta-Andria-Trani e Città metropolitana di Bari), a est con la Provincia di Matera, a sud con la Calabria (Provincia di Cosenza).

Sfondo bagliore.png
Provincia di Matera-Stemma.png

La Provincia di Matera è una provincia della Basilicata di 203.759 abitanti. Affacciata ad est sul Mar Ionio, confina a nord con la Puglia (Città metropolitana di Bari e Provincia di Taranto), ad ovest con la Provincia di Potenza, a sud con la Calabria (Provincia di Cosenza).

Sfondo bagliore.png
Regione-Basilicata-Stemma.svg
Geografia
La Basilicata dal satellite

La Basilicata ha una grande diversità ambientale, tanto che può essere suddivisa in 5 subaree:

  • Vulture-melfese a nord-est, con altipiani per lo più seminati a grano, mentre, nella zona del Vulture, evidenzia alternanza di boschi e colline che ben si prestano alla vitivinicoltura;
  • Potentino/Dolomiti lucane/Val d'Agri, a nord-nord-ovest, con una prevalenza di boschi e montagne con un'altezza media di 1200-1500 metri;
  • Lagonegrese e Pollino, a sud-ovest, che rappresenta la vera montagna lucana, con altezze anche superiori ai 2000 metri e una notevole presenza di foreste e boschi;
  • Collina materana, al centro-est, che presenta collina ed alta collina, con una grande presenza di argille brulle e calanchi;
  • Metapontino, a sud-sud-est, una vasta pianura alluvionale caratterizzata da un'agricoltura intensiva di tipo industriale e una tipologia di costa di tipo bassa e sabbiosa.

Queste diversificazioni geografiche si esprimono anche in una peculiare biodiversità.

Sfondo bagliore.png
Regione-Basilicata-Stemma.svg
Immagini della Basilicata
La Chiesa Incompiuta di Venosa
Sfondo bagliore.png
Regione-Basilicata-Stemma.svg
Lo sapevi che...

Attenzione: non è stato immesso alcun parametro

Sfondo bagliore.png
Regione-Basilicata-Stemma.svg
Architettura in Basilicata

Attenzione: non è stato immesso alcun parametro

Sfondo bagliore.png
Regione-Basilicata-Stemma.svg
Storia

L’insurrezione lucana è una serie di episodi del Risorgimento avvenuti in Basilicata nel mese di agosto dell'anno 1860. In questo periodo la provincia fu la prima, della parte continentale del Regno delle Due Sicilie, a dichiarare decaduto il re Francesco II di Borbone e a proclamare la sua annessione al Regno d’Italia.




Il castello di Melfi dove fu redatta la Costituzione.

Le Costituzioni di Melfi sono una serie di leggi promulgate nel 1231 dall'imperatore Federico II, appunto nella città di Melfi, e raccolte nel Liber Augustalis.

La volontà principale di Federico II era di ristabilire l'autorità imperiale, improntandola all'assolutismo romano, limitando i poteri e i privilegi acquisiti nel tempo dalle locali famiglie nobiliari e dai prelati.



Sfondo bagliore.png
Regione-Basilicata-Stemma.svg
Le ultime voci
Sfondo bagliore.png
Regione-Basilicata-Stemma.svg
Voci lucane in vetrina
Wikimedaglia oro.png

Questa pagina mostra la lista delle voci relative alla Basilicata che i wikipediani hanno ritenuto particolarmente complete, corrette ed accurate nonché piacevoli da leggere, tanto da meritare la famosa stellina di Wikipedia.


In questo momento nella lista si trovano 3 voci lucane in vetrina

Tursi Vista-keditbookmarks.png

vista della Rabatana

Tursi (IPA: ['turːsi] Tùrs in dialetto tursitano, Thyrsoi in greco) è un comune di 5.218 abitanti della provincia di Matera. Vi ha sede la Comunità Montana Basso Sinni. Il 4 maggio 2006 il Presidente della Repubblica Carlo Azeglio Ciampi ha insignito il comune di Tursi del titolo onorifico di Città.

Centro medievale (circa V secolo) a 243 m s.l.m., nato originariamente attorno al castello e successivamente sviluppatosi nella vallata sottostante assumendo una singolare forma allungata. Il punto più alto del centro abitato è costituito proprio dal castello con un'altitudine di 346 m s.l.m..

Leggi tutta la voce...

Melfi Vista-keditbookmarks.png

Melfi vista dai cappuccini

Melfi è un comune italiano di 17.345 abitanti della provincia di Potenza, secondo per numero di abitanti nella provincia dopo Potenza e quarto della Basilicata dopo il capoluogo di regione, Matera e Pisticci. Costituita da un centro storico di aspetto complessivamente medievale, la città è diventata recentemente uno dei centri più produttivi della Basilicata e uno dei maggiori nuclei industriali del Meridione: il polo industriale SATA, sorto nei primi anni novanta, ospita infatti uno dei più importanti stabilimenti del gruppo FIAT e diverse aziende dell'indotto automobilistico.

Leggi tutta la voce...

Battaglia di Heraclea Vista-keditbookmarks.png

La battaglia di Eraclea (o di Heraclea) si svolse nell'anno 280 a.C. tra le truppe della Repubblica romana guidate dal console Publio Valerio Levino e quelle della coalizione greca che univa Epiro, Taranto, Thurii, Metaponto ed Eraclea, sotto il comando del re Pirro d'Epiro.

Teatro dello scontro fu il territorio dominato dalla città di Eraclea, presso l'odierna Policoro. Come narra Plutarco, Pirro si accampò nella pianura tra Pandosia ed Eraclea, di fronte al fiume Siris (l'attuale Sinni). Tuttavia, poiché Tito Livio e Plinio il Vecchio precisano che Pirro era sì accampato vicino alla città, ma all'esterno dei suoi confini territoriali, si ritiene, con un certo grado di probabilità, che il suo campo fosse a circa 11 chilometri dal mar Ionio e a 6,5 da Eraclea, nell'attuale territorio di Tursi (nei pressi della frazione Anglona), laddove un tempo sorgevano le antiche mura della città di Pandosia.

All'inizio del III secolo a.C., Roma stava cercando di espandere la sua influenza sulla penisola italica e mirava alla conquista delle poleis magnogreche. Pirro accorse in difesa di Taranto con 25.500 uomini e 20 elefanti da guerra e furono proprio i pachidermi, animali sconosciuti ai Romani, a rivelarsi determinanti ai fini della vittoria. La battaglia fu il primo scontro tra il mondo ellenistico e quello romano. Dal punto di vista politico, la vittoria greco-epirota si rivelò nell'immediato proficua per la coalizione, poiché dopo questo scontro molte poleis della Magna Grecia chiesero protezione al re epirota; questo evento, tuttavia, non risultò comunque decisivo da un punto di vista militare, poiché molte città campane e latine rimasero fedeli alla Repubblica romana.

Leggi tutta la voce...

Sfondo bagliore.png
Regione-Basilicata-Stemma.svg
Portali Collegati
Regioni

Regione-Abruzzo-Stemma.svg AbruzzoStemma Calabria CalabriaRegione-Campania-Stemma.svg CampaniaBandiera dell'Emilia.svg Emilia e RomagnaFriuli-Venezia Giulia-Stemma.png Friuli-Venezia GiuliaStemma Lazio LazioLiguria-Stemma.png LiguriaStemma Lombardia LombardiaCoat of arms of Marche.svg MarcheRegione-Molise-Stemma.svg MoliseStemma Piemonte PiemonteCoat of Arms of Apulia.svg PugliaStemma Sardegna SardegnaCoat of arms of Sicily.svg SiciliaToscana-Stemma.png ToscanaCoat of arms of Trentino-South Tyrol.svg Trentino-Alto AdigeRegione-Umbria-Stemma.svg UmbriaValle d'Aosta-Stemma.svg Valle d'AostaVeneto-Stemma.png Veneto

Città

Asti-Stemma.png AstiBologna-Stemma.png BolognaITA Bozen-Bolzano COA.svg BolzanoCerignola-Stemma.png CerignolaFirenze-Stemma.png FirenzeGenova-Stemma.png GenovaGrosseto-Stemma.png GrossetoCoA Città di Milano.svg MilanoCoA Città di Napoli.svg NapoliPadova-Stemma.png PadovaParma-Stemma.png ParmaRoma-Stemma.png RomaTaranto-Stemma.png TarantoTorino-Stemma.png TorinoTrento-Stemma.png TrentoTrieste-Stemma.png TriesteUdine-Stemma.png UdineVasto-Stemma.png Vasto


Province

Alto AdigeBergamo-Stemma.png BergamoProvincia di Grosseto-Stemma.png Grosseto

Italia ed Europa

Italia Portale ItaliaFlag of Europe.svg Portale EuropaFlag of the Kingdom of Naples (1811).gif Due Sicilie