Portale:Filosofia russa

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
FILOSOFIA RUSSA
Angelsatmamre-trinity-rublev-1410.jpg

La storia della filosofia russa è fondamentalmente legata, nel suo cammino, allo sviluppo e alle esigenze dettate dalla diffusione del pensiero religioso. A partire dall'inizio della cristianizzazione della Russia (988) fino al XVIII secolo, la soluzione dei problemi filosofici viene affidata alla letteratura ecclesiastica e teologica, e alle credenze pagane poste in relazione con i vangeli apocrifi e con le vite dei santi. Fino al XVII secolo, la Russia non conobbe alcune delle figure basilari nella storia del pensiero occidentale, da Aristotele a Spinoza e Cartesio. La penetrazione del pensiero cattolico passato per la Polonia, e del pensiero protestante arrivato attraverso la Germania, non portarono alla nascita immediata di una filosofia autonoma ma piuttosto favorirono la diffusione di movimenti eretici secondo i canoni della Chiesa ufficiale. Nel XVIII secolo, sotto Pietro il Grande, inizia a sorgere un pensiero laico e indipendente dalla Chiesa.

Leggi la voce...
I filosofi
Bakuninfull.jpg
Michail Alexandrovič Bakunin (in russo Михаи́л Алекса́ндрович Баку́нин; Tver', 30 maggio 1814Berna, 1º luglio 1876) è considerato uno dei padri fondatori dell'anarchismo moderno. Autore di molti scritti, tra i quali Stato e anarchia e L'impero knouto-germanico.
ChaadaevPetr.jpg
Pëtr Jakovlevič Čaadaev (in russo Пётр Яковлевич Чаадаев) (Mosca, 27 maggio 1794Mosca, 14 aprile 1856) concepisce la storia una diretta manifestazione della ragione divina, nella quale le azioni dei singoli uomini confluiscono nell'unità dello sviluppo dello spirito.
Dostoevskij 1872.jpg
Fëdor Michajlovič Dostoevskij (in russo Фёдор Михайлович Достоевский; Mosca, 11 novembre 1821San Pietroburgo, 9 febbraio 1881) è considerato uno dei più grandi romanzieri russi dell'Ottocento e in generale di ogni tempo.
Pasternak fedorov.jpg
Nikolaj Fëdorovič Fëdorov (in russo Фёдоров, Николай Фёдорович; 9 giugno 1829Mosca, 28 dicembre 1903) è considerato il fondatore del pensiero cosmista.
Kropotkin Nadar.jpg
Pëtr Alekseevič Kropotkin (in russo Пётр Алексеевич Кропоткин; Mosca, 9 dicembre 1842Dmitrov, 8 febbraio 1921), libertario è stato uno dei primi sostenitori dell'anarco-comunismo.
Georgi Plekhanov.jpg
Georgij Valentinovič Plechanov (in russo Георгий Валентинович Плеханов; Tambov, 11 dicembre 1856Terijoki, 30 maggio 1918) ha contribuito alla sviluppo del marxismo nella filosofia, accrescendo anche il ruolo dell'arte e della religione nella società.
Si Léon Chestov noong 1927.jpg
Lev Isaakovič Šestov (in russo Лев Исаакович Шестов), nato Ieguda Lejb Švarcman (in russo Иегуда Лейб Шварцман; Kiev, 31 gennaio 1866Parigi, 19 novembre 1938) è stato un esponente dell'esistenzialismo.
Schneur Zalman of Liadi.jpg
Shneur Zalman Borukhovich - in ebraico שניאור זלמן מליאדי - (Liozna, 4 settembre 1745Pena, 15 dicembre 1812) è stato un rabbino ortodosso fondatore della scuola chassidica Chabad Lubavitch.
In vetrina
Wikimedaglia oro.png
Pavel Aleksandrovič Florenskij

Pavel Aleksandrovič Florenskij in russo: Па́вел Алекса́ндрович Флоре́нский? (Evlach, 9 gennaio 1882Leningrado, 8 dicembre 1937) è stato un filosofo, matematico e religioso russo.

A partire dal 1991, in seguito all'apertura degli archivi del KGB, l'editoria, la critica e la ricerca hanno riscoperto il suo contributo alla letteratura e alla filosofia contemporanea, evidenziandone la vasta gamma di implicazioni che si muovono dal campo strettamente teologico alla filosofia della scienza. Irriducibile, difficilmente etichettabile sotto una disciplina e un pensiero sistematico e preconcetto, si deve all'editoria italiana la sua prima traduzione mondiale (La colonna e il fondamento della Verità, 1974) grazie a Elémire Zolla e Pietro Modesto. Morì fucilato l'8 dicembre 1937. Fu padre del geologo e astronomo Kirill Pavlovič Florenskij.

Leggi la voce...
Per approfondire
Voci correlate
Categorie correlate
Russia
Altri progetti