Primavera

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Nota disambigua.svg Disambiguazione – Se stai cercando altri significati, vedi Primavera (disambigua).
Un paesaggio in occasione dell'equinozio primaverile.

La primavera è una delle quattro stagioni in cui è diviso l'anno. Si distingue in astronomica e meteorologica.[1]

Primavera astronomicamodifica | modifica wikitesto

Un campo di fiori in primavera.

Nell'emisfero boreale la primavera inizia con l'equinozio, che avviene tra il 19 e il 21 marzo[2]. Nel XXI secolo l'equinozio e l'inizio della primavera avverranno prevalentemente il 20 di marzo[2], mentre tradizionalmente, nella cultura occidentale e nella tradizione cristiana, la primavera inizia il 21 di marzo[2] [3]. Così come nel primo giorno d'autunno, le ore di luce e buio sono equivalenti;[4] in seguito, il continua ad allungarsi fino al solstizio estivo. A sottolineare l'aspetto è anche la rinascita della natura: elementi tipici sono, infatti, il rifiorimento di alberi, campi e piante.[5][6] La stagione termina attorno al 21 giugno, in corrispondenza del solstizio estivo.[7][8]

Per quanto riguarda l'emisfero australe, la primavera va dal 23 settembre al 21 dicembre (coincidendo con l'autunno boreale).[9]

Primavera meteorologicamodifica | modifica wikitesto

Per l'aspetto meteorologico, la primavera viene invece considerata come la stagione compresa tra il 10 marzo e il 31 maggio.[10] È così definita, insieme all'autunno, come stagione intermedia tra le altre due, la più fredda e la più calda, inverno ed estate.[11]

Aspetto culturalemodifica | modifica wikitesto

Le posizioni del Sole e della Terra nel corso delle stagioni.

La primavera è vista come la stagione della natura, del rifiorimento e delle rinascite.[12] I suoi colori, corroborati dall'aria nuova dopo il letargo invernale, segnano un risveglio che sfocerà nell'estate.[12] L'astrologia e lo zodiaco collocano in primavera i segni di Ariete (fuoco), Toro (terra), Gemelli (aria).[13]

Le festività primaverili sono:

Etimologiamodifica | modifica wikitesto

Il termine viene dal latino «vēr»,[19] a sua volta derivato dal sanscrito «vas», cioè «splendere».[20]

Notemodifica | modifica wikitesto

  1. ^ Quando inizia la primavera?, Focus Junior.it, 19 marzo 2012.
  2. ^ a b c Oggi l'equinozio di primavera, nationalgeographic.it, 20 marzo 2014. URL consultato il 20 marzo 2017.
  3. ^ Enciclopedia Treccani, primavera
  4. ^ Perché oggi è l'equinozio di primavera, su wired.it, 20 marzo 2016.
  5. ^ Primavera: giornate più lunghe, cieli tersi e sole intenso, esplode la voglia di stare all'aria aperta. Ma attenzione alla maggiore esposizione alla luce blu, MeteoWeb.it, 12 maggio 2015.
  6. ^ Il risveglio della natura nei colori della primavera, Panorama.it, 9 aprile 2012.
  7. ^ A.C., L' addio delle rondini La primavera è sola, in la Repubblica, 22 marzo 1997.
  8. ^ Weekend d'estate al sud allarme valanghe in montagna, su repubblica.it, Roma, 24 marzo 2001.
  9. ^ È arrivata la primavera (in Sudafrica), panorama.it, 11 ottobre 2012.
  10. ^ Le stagioni, MeteoMin.
  11. ^ La rinascita dei giardini, Repubblica.it, 2 marzo 2012.
  12. ^ a b Primavera: la stagione della rinascita, Amando.it.
  13. ^ Segni di primavera, Dichesegnosei.it.
  14. ^ Essendo una festa mobile, la domenica varia ogni anno: è preceduta dalla settimana santa e seguita dal lunedì dell'Angelo.
  15. ^ Perché si festeggia il pesce d'aprile, Wired.it, 1 aprile 2016.
  16. ^ Festa del lavoro: perché è il 1 maggio?, Focus.it, 1 maggio 2015.
  17. ^ L' agenda, in la Repubblica, 16 ottobre 2012.
  18. ^ Perché la Festa della Repubblica è proprio il 2 giugno, Il Post.it, 2 giugno 2015.
  19. ^ Primavera in Dizionario di Latino
  20. ^ Etimologia di Primavera, EtimoItaliano.it.

Voci correlatemodifica | modifica wikitesto

Altri progettimodifica | modifica wikitesto

Collegamenti esternimodifica | modifica wikitesto

Controllo di autorità GND: (DE4155537-5
Meteorologia Portale Meteorologia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di meteorologia