Teoria dello scambio sociale

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da Scambio (sociologia))
Jump to navigation Jump to search

La teoria dello scambio sociale è una prospettiva del campo della psicologia sociale e della sociologia che spiega il cambiamento sociale e la stabilità come un processo di scambi negoziati tra le persone. La teoria dello scambio sociale sostiene che tutte le relazioni umane sono formate dall'uso di un'analisi costi-benefici e dal confronto con le alternative. Ad esempio, quando una persona percepisce i costi di una relazione al di sopra dei benefici ottenuti, la persona, secondo questa teoria, lascerà la relazione. Questa teoria ha le sue radici in economia, psicologia e sociologia. La teoria dello scambio sociale va di pari passo con la teoria della scelta razionale e dello strutturalismo, assumendo le sue principali caratteristiche.

Bibliografiamodifica | modifica wikitesto

  • Blau, P. M. (1964). Exchange and power in social life. New York: Wiley.
  • Befu, Harumi (1977). Social Exchange. Annual Review of Anthropology, 6, 225-281.
  • Cook, K. S., and R. M. Emerson. (1978). "Power, Equity and Commitment in Exchange Networks." American Sociological Review 43:721-739.
  • Ekeh, Peter Palmer. (1974). Social exchange theory: the two traditions. London: Heinemann Educational.
  • Gouldner, A. W. (1960). The norm of reciprocity: A preliminary statement. American Sociological Review, 25, 161-178.
  • Homans, George C. (1958). Social Behavior as Exchange. American Journal of Sociology, 63, 597-606.
  • Murstein, B. I., Cerreto, M., & MacDonald, M. G. (1977). “A theory and investigation of the effect of exchange-orientation on marriage and friendship”. Journal of Marriage and the Family, 39, 543-548.
  • Thibaut, J. W., and Kelley, H. H., 1959. The social psychology of groups; New York: Wiley.