Thomas Pinckney

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Thomas Pinckney
Thomas Pinckney.jpg

Membro della Camera dei rappresentanti
Durata mandato 23 novembre 1797 –
3 marzo 1801
Predecessore William Loughton Smith
Successore Thomas Lowndes
Legislature - Congresso
Collegio 1º distretto della Carolina del Sud

Ambasciatore nel Regno Unito
Durata mandato 9 agosto 1792 –
27 luglio 1796
Predecessore John Adams
Successore Rufus King

Governatore della Carolina del Sud
Durata mandato 20 febbraio 1787 –
26 gennaio 1789
Predecessore William Moultrie
Successore Charles Pinckney

Dati generali
Partito politico Partito Federalista
Università Westminster School e Christ Church

Thomas Pinckney (Charleston, 23 ottobre 17502 novembre 1828) è stato un politico e diplomatico statunitense. Ha combattuto nella Guerra di indipendenza americana.

Biografiamodifica | modifica wikitesto

Pinckney nacque a Charleston in Carolina del Sud. Suo padre Charles Pinckney era un ufficiale coloniale. Quando il giovane Pickney aveva tre anni suo padrè trasferì la famiglia in Gran Bretagna. Dopo la morte del padre nel 1758 Pickney proseguì i suoi studi in Gran Bretagna presso Westminster e poi presso la Oxford University. Nel 1774 ritornò in America per divenire un fervente patriota. Nel 1775 divenne comandante del primo reggimento dell'esercito continentale per divenire poco più tardi l'aiutante del generale Horatio Gates. Fu anche ferito in guerra e catturato dagli inglesi, ma fu successivamente liberato in uno scambio di prigionieri. Fu successivamente congedato dall'esercito continentale ma combatté successivamente sotto il comando del marchese Lafayette.

Alla fine della guerra di indipendenza Pickney tornò presso la sua tenuta di famiglia prima di apparire nuovamente sulla scena politica. Dal 1787 al 1789 ricoprì la carica di governatore della Virginia e fu tra i padri fondatori che ratificarono la costituzione degli Stati Uniti. Sotto l'amministrazione del neoletto presidente George Washington fu nominato ambasciatore in Gran Bretagna. Fu successivamente inviato in Spagna dove fu il maggiore artefice del trattato di San Lorenzo, ratificato nel 1795. Il successo che ebbe Pickney in Spagna lo rese anche molto popolare in patria, tanto che il Partito Federalista lo candidò per la carica di vicepresidente nel 1796. Nonostante avesse perso l'elezione per la carica di vicepresidente, che fu assegnata a Thomas Jefferson, nel 1797 fu eletto nella United States House of Representatives per occupare il seggio che si era liberato a causa delle dimissione del deputato William L. Smith. Servì infine nella United States Army nel 1812 nella guerra contro la Gran Bretagna.

Pickney morì infine il 2 novembre 1828 a Charleston all'età di 78 anni.

Bibliografiamodifica | modifica wikitesto

  • Purcell, L. Edward. Who Was Who in the American Revolution. New York: Facts on File, 1993. ISBN 0-8160-2107-4. For details on military service.
  • Southwick, Leslie. Presidential Also-Rans and Running Mates, 1788-1996. McFarland & Company, 1998. ISBN 0-7864-0310-1.

Altri progettimodifica | modifica wikitesto

Collegamenti esternimodifica | modifica wikitesto

Controllo di autoritàVIAF (EN25847931 · ISNI (EN0000 0000 2268 6411 · LCCN (ENn50026226 · GND (DE1081723211 · BNE (ESXX5150500 (data) · CERL cnp02137274 · WorldCat Identities (ENlccn-n50026226