Tito Aurelio Fulvio Antonino

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Moneta celebrativa di Faustina minore e dei suoi numerosi figli, tra cui i gemelli Commodo e Tito Aurelio Fulvio Antonino

Tito Aurelio Fulvio Antonino (latino: Titus Aurelius Fulvus Antoninus; Lanuvio, 31 agosto 161Roma, 165) era uno dei quattordici figli dell'imperatore romano Marco Aurelio, nonché fratello gemello del futuro imperatore Commodo.

La nascita di Fulvio Antonino e Commodo venne celebrata nelle monete. Al momento dell'ascesa di Marco Aurelio a imperatore, la moglie Faustina minore era incinta di tre mesi. Durante la gravidanza sognava di dare vita a due serpenti, uno più agguerrito rispetto agli altri.[1] Il 31 agosto diede alla luce due gemelli a Lanuvio: Tito Aurelio Fulvio Antonino e Lucio Aurelio Commodo. A parte il fatto che i gemelli avevano lo stesso compleanno di Caligola, i presagi erano favorevoli, e gli astrologi trassero oroscopi positivi per i bambini. Le nascite furono celebrate sulla monetazione imperiale.[2] Antonino, però, morì a soli 4 anni ma vi sono tracce di iscrizioni a Tessalonica, in cui il bambino è definito come divinizzato dopo la morte.[3]

Notemodifica | modifica wikitesto

  1. ^ Historia Augusta, Marcus 1.2-1.4;Commodus, 1.2
  2. ^ Birley, Marcus Aurelius, pag. 119 cita H. Mattingly (Coins of the Roman Empire in the British Museum IV: Antoninus Pius to Commodus, London 1940, Marcus Aurelius and Lucius Verus, nos. 155 ss.; 949 ss.; Portrait of the Emperor Marcus Aurelius, The Walters Art Museum.
  3. ^ Fulvus Antoninus - Livius