Portale:Fantascienza

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Sfondo bagliore.png
Fanta logo.svg IL PORTΛLE DELLΛ FΛNTΛSCIENZΛ Fanta logo.svg

Il Portale della fantascienza è il punto di partenza per una navigazione sistematica delle numerose voci che Wikipedia dedica alla narrativa, al cinema, ai fumetti e a tutto ciò che si ispira al meraviglioso universo della science fiction. Se vuoi contribuire redigendo le voci, vedi il Progetto:Fantascienza.

Sfondo bagliore.png
Scrittore in evidenza
LarryNiven.jpg

Laurence van Cott Niven (Los Angeles, 30 aprile 1938) è un autore di fantascienza statunitense, conosciuto soprattutto per I burattinai (Ringworld, 1970), romanzo per cui ha ricevuto i premi Hugo, Nebula e Locus.

Niven è autore di numerosi racconti e romanzi di fantascienza a partire dal 1964 con la storia "The Coldest Place", ambientata sul lato oscuro di Mercurio. Ha scritto inoltre per vari serial televisivi di fantascienza, compresa la serie originale Land of the Lost e alcuni degli episodi di Star Trek: la serie animata. Una delle sue storie brevi, "Inconstant Moon", è stata poi riadattata per un episodio della serie The Outer Limits; ha anche scritto per i fumetti una storia incentrata sulla Lanterna Verde più amata, Hal Jordan: La storia di Ganthet disegnata da John Byrne. Molte delle storie di Niven sono ambientate nel cosiddetto universo dello Spazio conosciuto. Un universo in cui l'umanità è distribuita su numerosi sistemi planetari alieni alla periferia del sistema solare, abitati da più di una dozzina di specie extraterrestri, inclusi gli Kzinti e i Burattinai; razze spesso centrali nelle opere di Niven. La trilogia di Ringworld è ambientata nello spazio conosciuto.


Sfondo bagliore.png
Libro in evidenza
Frontispiece to Frankenstein 1831.jpg

Frankenstein, o il moderno Prometeo (Frankenstein: or, the modern Prometheus) è un romanzo scritto dall'inglese Mary Shelley fra il 1816 ed il 1817, quando aveva soltanto 19 anni, pubblicato nel 1818 e rimodificato dall'autrice per una seconda edizione del 1831. È questo il romanzo che genera il nome del dottor Victor von Frankenstein ed il personaggio della creatura, spesso ricordata come mostro di Frankenstein, i quali a livello popolare sono erroneamente ricordati sotto lo stesso nome. È probabilmente grazie alla figura del mostro, espressione della paura, al tempo diffusa, per lo sviluppo tecnologico, che il romanzo è divenuto immortale. Frankenstein è uno dei miti della letteratura proprio perché affonda le sue radici nelle paure umane. La "creatura" è l'esempio del sublime, del "diverso" che in quanto tale causa terrore. Dalla pubblicazione del libro, il nome di Frankenstein è entrato nella cultura popolare, in ambito letterario, cinematografico e televisivo. È inoltre spesso utilizzato, per estensione, come esempio negativo in quello bioetico, alludendo al fatto che il suddetto dottore compisse esperimenti illeciti o eticamente discutibili.


Sfondo bagliore.png
Film in evidenza
Planet of the Apes cast 1974.JPG

Il pianeta delle scimmie è un film di fantascienza del 1968 diretto da Franklin J. Schaffner basato sul romanzo La planète des singes (Il pianeta delle scimmie) di Pierre Boulle. Nel 2001 è stato scelto per la preservazione nel National Film Registry della Biblioteca del Congresso degli Stati Uniti.

È l'anno 3978: gli astronauti Taylor, Landon e Dodge si trovano in uno stato di ibernazione quando la loro astronave precipita nel lago di un pianeta. Al risveglio scoprono che il quarto astronauta (una donna) è morta nello spazio. Intanto la loro nave sta affondando e devono mettersi in salvo su canotti gonfiabili. Dopo avere vagabondato per un territorio montuoso, scendono in una valle dove incontrano un gruppo di esseri umani dall'aspetto primitivo. Li seguono. E improvvisamente si ritrovano coinvolti in una battuta di caccia: dei gorilla a cavallo attaccano il gruppo di uomini e i tre astronauti che sono con loro. Dodge è colpito da una pallottola, mentre Taylor e Landon vengono catturati. Taylor viene colpito alla gola, e questo gli impedisce di parlare. I prigionieri sono portati in una città di scimmie dove Taylor viene rinchiuso con un altro prigioniero, la bella Nova.


Sfondo bagliore.png
Videogioco in evidenza

Resident Evil (バイオハザード Biohazard?) è un videogioco survival horror creato da Capcom; rappresenta il titolo inaugurale della serie di Resident Evil. È uscito originalmente nel 1996 su PlayStation ed è stato successivamente convertito per il Sega Saturn e PC, più tardi è stato ripubblicato due volte su Play Station nella versione Director's Cut. Nel 2002 è uscito un remake del gioco per il Nintendo GameCube, con una nuova grafica e un nuovo doppiaggio e altri cambiamenti significativi. Una conversione per il Nintendo DS è stata pubblicata nel 2006. Nel giugno del 2009 la collaborazione tra Capcom e Nintendo ha portato all'uscita del remake di Resident Evil per Nintendo Wii.


Sfondo bagliore.png
Luogo in evidenza
Ksar Ouled Soltane 01.jpg

Nell'universo fantascientifico di Guerre Stellari, Tatooine è il pianeta natale della famiglia Skywalker, dove nacquero Shmi Skywalker, Luke Skywalker, e probabilmente anche lo stesso Anakin Skywalker. Nella saga, il pianeta è visto e menzionato molte volte, al punto di essere diventato una icona della saga stessa.

Tatooine era un pianeta florido e coperto di oceani in un sistema a stella binaria, i cui soli si chiamavano Tatoo I e Tatoo II. Sul pianeta vivevano popolani che svolgevano mansioni da contadini. Il pianeta era stato conquistato diverse volte, prima dai Rakata (durante la cui dominazione venne pesantemente bombardato con conseguenze devastanti e irrecuperabili per il clima del pianeta), poi dagli Hutt, e in seguito dalla Repubblica. Dopo la caduta di questa, l'Impero prese possesso del pianeta, anche se in realtà era Jabba the Hutt a essere il leader di fatto. Jabba the Hutt viveva nel suo grande palazzo in riva al Mare delle Dune e da li attraverso i suoi tirapiedi, controllava tutti i suoi traffici clandestini. Dopo la sconfitta di Jabba, Luke Skywalker e Leila Organa tentarono di stabilire relazioni amichevoli tra i diversi accampamenti e colonie per creare un governo centralizzato, che potesse essere di beneficio per la Alleanza Galattica. Tatooine aveva diversi accampamenti, il più grande dei quali era situato a Mos Eisley, conosciuto per la criminalità che lo popolava.


Sfondo bagliore.png
Personaggio in evidenza
Chad Vader with "Will it Blend" at 2008 YouTube Live.jpg

Lord Dart Fener, nato Anakin Skywalker (nell'originale inglese Darth Vader), è un personaggio immaginario dell'universo fantascientifico di Guerre Stellari. È il protagonista dell'intera serie cinematografica, e uno degli unici quattro personaggi ad apparire - seppure in veste diversa - in tutti i film. Il personaggio è interpretato da David Prowse negli episodi IV, V e VI, e nell'ultimo episodio è Sebastian Shaw a prestare il proprio volto al morente Dart Fener. A causa di un incidente che rese momentaneamente indisponibile Prowse, l'istruttore di scherma ingaggiato per allenare gli attori, Bob Anderson, lo sostituì nelle scene in cui Fener combatte con la spada laser contro suo figlio Luke. Nella nuova trilogia Anakin Skywalker è interpretato dal piccolo Jake Lloyd nel primo capitolo e da Hayden Christensen nel secondo e terzo episodio, compresa la scena in cui si vede il personaggio nella sua armatura caratteristica. Pur apparendo in vesti diverse, Anakin è il personaggio principale della saga di Star Wars, come detto più e più volte da George Lucas, in svariati documentari, inoltre in un'intervista a 'Total Film" del maggio 2008 il regista americano ha dichiarato:"Star Wars è la storia di Anakin e Luke Skywalker, quando Luke salva la Galassia e redime suo padre, la storia è finita: qualunque cosa sia stata scritta dopo, non riguarda il cuore di Star Wars", questo in chiara polemica con gli autori del famigerato "Universo Espanso" post de "Il Ritorno dello Jedi".


Sfondo bagliore.png
Narrativa

(in collaborazione con il Portale Letteratura)

Storia

Generi e filoni

Autori

Romanzi, cicli e racconti

Premi letterari

Sfondo bagliore.png
Cinema

(in collaborazione con il Portale:Cinema)

Sfondo bagliore.png
Televisione

(in collaborazione con il Portale:Televisione)

Sfondo bagliore.png
Vetrina
Wikimedaglia oro.png

Questa sezione raccoglie un elenco completo di tutte le voci di fantascienza (o ad essa correlate) premiate con l'inserimento nella vetrina della wikipedia in lingua italiana.
Per le vostre nuove segnalazioni o per votare le voci già proposte, rivolgetevi qui.

Sfondo bagliore.png
Immagine del giorno
Sfondo bagliore.png
Citazione del giorno
Chiunque insista che la SF deve essere prima di tutto sulla gente e in seconda sulle idee sta semplicemente pronunciando uno slogan. A volte le sole persone richieste sono il lettore e lo scrittore.

Greg Egan


Sfondo bagliore.png
Categorie

Nei riquadri qui sotto, clicca "+" per vedere le voci contenute all'interno di una categoria e "-" per nasconderle. Cliccando sui link, puoi accedere alle relative categorie o voci.



Sfondo bagliore.png
Ultime voci

Le voci inserite più di recente nell'enciclopedia - ultimo aggiornamento 19 maggio 2018 (In testa i titoli più recenti - strumento per aggiornare la lista)

Sfondo bagliore.png
Portali correlati
Sfondo bagliore.png
Altri progetti